Sospensioni con smorzatori idraulici progressivi e altre innovazioni per la C4 Cactus "Lab"

Se in apparenza sembra una normale Citroen C4 Cactus, in realtà rappresenta un momento importante per lo sviluppo futuro del marchio francese: la concept Citroen Advanced Comfort Lab racchiude infatti anni di studi sul concetto di "comfort Citroen", componente da sempre associata al marchio, che dovrà in futuro essere sempre più caratteristica, ma anche accessibile a tutti i modelli.


Gli smorzatori idraulici progressivi


La prima della tre innovazioni per il comfort del futuro è sicuramente il gruppo sospensioni con smorzatori idraulici progressivi, evoluzione del concetto di sospensione idropneumatica che ha reso famosa la casa nel corso degli anni. Si trattava di realizzare qualcosa che, a differenza del sistema attuale "a sfere", permettesse di essere applicato anche a vetture di gamma più bassa, e che risultasse complessivamente più economico ma anche diverso da quanto offerto dalla concorrenza. L'idea è di applicare due smorzatori idraulici, uno in fase di estensione e uno in fase di compressione, ad un sistema di sospensione classico. Se ci sono movimenti lievi, il sistema usa gli smorzatori per offrire una maggiore libertà di scuotimento del veicolo, creando una sorta di effetto "tappeto volante", che fa parte della tradizione del marchio; se le imperfezioni stradali sono importanti, il sistema rende progressivo ogni movimento, smorzando ogni eccesso ed evitando i fenomeni di contraccolpi e rimbalzi. Per queste sospensioni, che arriveranno su tutte le future Citroen, sono stati depositati ben 20 brevetti.


Incollaggio a tratti e sedili come materassi


Per assicurare alla scocca maggiore rigidità, stimata nel 20% in più, il Citroen Advanced Confort Lab dispone di una scocca incollata a tratti, cioè con cordoni di mastice discontinui, interrotti da un punto di saldatura elettrico. Un sistema più ecologico per assenza di fumi tossici e la facilità di smaltimento, più economico per la riduzione dei punti di saldatura, e senza aggiunta di peso. Il comfort è anche associato a sedili che tornano ad essere veramente alla francese, ma ispirandosi al mondo dei materassi, e in particolare a quelli "a memoria di forma": grazie alle schiume differenziate, i sedili non sono soltanto morbidi, ma sono anche in grado di adattarsi alle forme degli occupanti, risultando anche contenitivi e non "scivolosi". Vedremo nelle future Citroen il risultato di questa sperimentazione.

Citroen Advanced Comfort, la comodità del futuro

Foto di: Sergio Chierici