Sarà un SUV e arriverà nel 2019. E' il primo frutto della joint-venture con il cinese Dongfeng Motor Group

eGT New Energy Automotive Co, è questo il nome della nuova joint-venture nata tra Renault-Nissan e il gruppo cinese Dongfeng Motor Group hanno creato per portare avanti lo sviluppo congiunto di nuovi veicoli elettrici in Cina. Il primo ad arrivare su strada sarà un SUV basato sulla piattaforma di segmento A di Renault-Nissan e, oltre a puntare su efficienza ed ecosostenibilità, sarà all'avanguardia dal punto di vista della connettività e dei sistemi di guida assistita. Ancora non si sa molto su questo nuovo SUV a zero emissioni, se non l'anno di presentazione, cioè il 2019. Renault e Nissan, che rispettivamente detengono il 25% delle quote di eGT ciascuno, faranno confluire nel progetto tutta l'esperienza già accumulata nel campo dei veicoli elettrici. Ricordiamo, a questo proposito, che il prossimo 6 settembre sarà svelata la nuova generazione di Nissan Leaf (qui il nostro rendering e le info).


Il gruppo Donfeng Motor, che detiene il restante 50% delle quote e al momento è il secondo costruttore automobilistico della Cina, è invece impegnato da anni a portare avanti numerose ricerche nel comparto delle nuove energie. "La creazione di questa nuova joint-venture con Dongfeng dimostra la nostra volontà comune di sviluppare veicoli elettrici competitivi per il mercato cinese. Siamo fiduciosi nella nostra capacità di rispondere alle esigenze dei clienti cinesi e di consolidare la nostra leadership mondiale nel settore dei veicoli elettrici" ha commentato il Ceo di Renault- Nissan, Carlos Ghosn. Una decisione strategica, visto che quello cinese è il più grande mercato al mondo per i veicoli elettrici: nel 2016 sono state vendute 256.879 auto, con un 121% di crescita rispetto all'anno precedente. Nei primi sette mesi del 2017, le auto a batterie vendute in Cina sono già 204.000.