La one-off scoperta del reparto Q ha 600 CV, grinta da vendere e tanto carbonio

Ad ogni edizione del Goodwood Festival of Speed cresce il livello della sfida fra Case automobilistiche per attirare gli sguardi del pubblico e a confermare il trend ci pensa nell'edizione 2016 l'Aston Martin che nella tenuta del West Sussex presenta in anteprima mondiale la Vantage GT12 Roadster. Per il momento si tratta di un esemplare unico realizzato su richiesta di un facoltoso cliente che voleva sperimentare l'emozione dei 600 CV a cielo aperto con tanto di V12 ululante nell'abitacolo, semplicemente aprendo la carrozzeria della già esclusiva Aston Martin Vantage GT12 Coupé.


Il nuovo bolide realizzato in circa nove mesi dal reparto speciale Q by Aston Martin è anche la scoperta più estrema della Casa britannica, con una capote in tela che si nasconde sotto la copertura posteriore come sulle altre Vantage Roadster. Anche il motore è il noto V12 aspirato di 6 litri e 600 CV abbinato al cambio automatico sequenziale 7 marce Sportshift III. In più l'Aston Martin Vantage GT12 Roadster sfoggia un trionfo di parti esterne in fibra di carbonio e vernice speciale che la rendono unica a livello estetico e tecnico. Specifico è anche l'assetto sportivo derivato dalla GT12 Coupé, i collettori di aspirazione e l'albero di trasmissione in lega di magnesio e l'impianto di scarico interamente in titanio.

Aston Martin Vantage GT12 Roadster, unica in tutto

Foto di: Fabio Gemelli