Profili neri nei fari a led e cerchi da 18”, ma anche connettività al top

Chi sceglie una Nissan Pulsar bada alla sostanza. Non è molto (se non per nulla) interessato alla moda - quella dei SUV compatti, nello specifico - e preferisce risparmiare qualcosa senza rinunciare a comfort, sicurezza, spazio e tecnologia. Detto questo, un po’ di attenzione al look non si nega a nessuno. Ecco perché Nissan, anche per rilanciare un modello che vive “nell’ombra” della Qashqai, si è inventata la Black Edition. A caratterizzarla, profili neri nei fari a led, calotte nere degli specchietti retrovisori e cerchi in lega da 18” neri con taglio a diamante.


Qualche attenzione è stata dediata anche all’abitacolo, grazie ai nuovi sedili parzialmente in pelle e ai vetri posteriori oscurati. Basata sull’allestimento Acenta, offre sistema di infotainment NissanConnect con touchscreen da 5”, interfaccia Bluetooth con streaming audio, radio digitale DAB e porte aux/usb. I motori disponibili per la Black Edition sono il DIG-T turbo benzina 1.2 da 115 CV e il diesel dCi da 110.

Fotogallery: Nissan Pulsar, la Black Edition punta su design e dotazione