Il SUV grande a 7 posti arriverà nei concessionari del nostro Paese dopo l'anteprima al Salone di Francoforte

I SUV compatti Tivoli e XLV hanno messo in moto la strategia di rilancio studiata dalla SsangYong, che ha previsto l’arrivo nei concessionari di un nuovo modello l'anno fra il 2015 e il 2018. Nel 2017 tocca al SUV grande Rexton, concorrente delle Hyundai Santa Fe e Skoda Kodiaq, che arriverà nei concessionari italiani ad ottobre dopo l’esordio al Salone di Francoforte (12-24 settembre) e l’inizio delle vendite in Corea del Sud, paese in cui l’auto si può ordinare da alcune settimane. La Rexton è lunga 4,85 metri e ha caratteristiche in linea con i veri fuoristrada, a partire dalla trazione posteriore o integrale fino alla carrozzeria separata dal telaio, soluzione che promette una migliore mobilità lontano dall’asfalto. Proprio la carrozzeria è l’elemento più discusso dell’auto: ha linee molto elaborate e deve piacere, come da tradizione per la SsangYong.


La Rexton 2017 porta all’esordio un nuovo telaio, che l’azienda coreana intende utilizzare su altri modelli: è realizzato per il 63% con acciai ad alta resistenza e promette un significativo aumento della rigidità strutturale, che si riflette in termini di sicurezza, assorbimento delle asperità e precisione di guida. Il SUV ha un abitacolo a 7 posti dotato delle ultime tecnologie per la multimedialità e l’assistenza alla guida, come lo schermo da 9,2 pollici del sistema multimediale o la tecnologia Around View Monitor per facilitare i parcheggi. Non mancano le funzionalità Apple CarPlay e Android Auto per specchiare l’interfaccia dello schermo e utilizzare alcune app installate sullo smartphone. Il motore previsto in Italia è un turbodiesel 2.2 proveniente dalla Mercedes, di cui non conosciamo ancora i valori di potenza e consumo.

Fotogallery: Nuova SsangYong Rexton, più stile e robustezza