L’Ovale Blu la presenta come l’auto più tecnologica al mondo nel suo segmento, con tanta sicurezza e infotainment di ultima generazione

Grazie anche alle 2 telecamere, 3 radar e 12 sensori in Ford hanno presentato la nuova Fiesta come “l’auto più tecnologica al mondo nel suo segmento”. Tecnologia che aiuta a guidare più sicuri, con sistemi come Lane Keeping Alert e Lane Keeping Aid di serie per tutte le versioni, e con un infotainment evoluto. Perché ormai l’assioma “auto piccola, listino accessori piccolo” è superato. La nuova Fiesta ne è un esempio, con personalizzazioni tecnologiche che fino a qualche anno fa erano esclusiva di modelli di segmenti superiori, e una lunga ed articolata lista di personalizzazioni tecnologiche.


Viaggiare sicuri


Si inizia dalla sicurezza e dai 600 euro necessari per avere l’Active City Stop, ovvero il sistema che frena automaticamente l’auto in caso di pericolo ed è in grado di riconoscere i pedoni. Il pacchetto comprende anche il cruise control adattivo, sistema però molto utile unicamente se si percorrono molti chilometri in autostrada. Un altro prezioso alleato, sia in città sia in autostrada, è il Blind Spot Information System (BLIS) che, tramite un segnale luminoso posto sugli specchietti retrovisori, avverte dell’eventuale presenza di un mezzo nell’angolo cieco dietro l’auto. Il prezzo è di 450 euro, ma i danni che può evitare sono potenzialmente molto più costosi.


Tecnologia comoda


I vari radar sistemati intorno all’auto servono anche per rendere più comode le operazioni di tutti i giorni, come ad esempio i parcheggi. Per 400 euro ci si può affidare alle immagini trasmesse dalla telecamera posteriore e ai “bip” dei sensori. Con 100 euro in più non bisogna nemmeno toccare il volante, grazie all’Active Park Assist che parcheggia comanda lo sterzo in autonomia durante le fasi di parcheggio. Comodo, anche se eseguire manovre al millimetro non è il suo forte. Non fa parte del comparto tecnologico ma rappresenta una soluzione molto “smart” il Door Edge Protector, un piccolo paracolpi in plastica che compare e scompare quando si aprono e chiudono le portiere, proteggendole da colpi accidentali. Al centro della plancia, in posizione rialzata, c’è il monitor touch da 8”, centro di controllo del sistema di infotainment SYNC3, pronto a diventare il miglior amico del guidatore a bordo della nuova Ford Fiesta. Con lui davvero lo smartphone può rimanere fermo nel portaoggetti, e venir gestito tramite comandi vocali e le icone sul monitor touch, grazie alla compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay. Il suo prezzo è di 1.050 e porta in dote anche l’impianto audio B&O Play, del quale vi ha parlato Andrea. Così in un colpo solo si accontentano sia geek sia audiofili.

Nuova Ford Fiesta, gli 8 optional da segmento superiore