Il weekend di porte aperte è in programma il 23 e 24 settembre

Settembre è un mese caldo per le promozioni: siamo andati a scovare le offerte sul sito italiano di Hyundai, come fossimo potenziali clienti interessati a comprare una vettura della Casa coreana. Ci sono proposte per i privati, per il business e quelle che riguardano i veicoli commerciali. Riguardano tutti i modelli della gamma, “spinte” anche attraverso un weekend di porte aperte negli showroom Hyundai di tutta Italia il 23 e 24 settembre. Fra l’altro, la i30 Wagon 1.6 CRDi Business è proposta a 19.850 euro (stesso prezzo della 5 porte) con finanziamento i-Plus Gold. Sulle citycar il vantaggio cliente arriva a 4.250 euro, anche senza rottamazione e interessi zero. Ma di particolare interesse è la promo della i30, di cui analizziamo pro e contro.


Quali vantaggi


La i30 5 porte nella versione Classic, con motore 1.4 MPI da 100 CV e cambio manuale, è offerta al prezzo promozionale di 13.700 euro anziché 18.900. Garantisce un vantaggio cliente di 5.200 euro: vanno infatti sommati lo sconto base di 3.700 euro e un bonus di 1.500 euro abbinato al finanziamento i-Plus Gold, valido in caso di permuta o rottamazione, con TAN 5,98% e TAEG 8,29%. Indubbiamente, la riduzione fa gola. Come si spalmano le rate dei 13.700 euro da versare per questa offerta valida fino al 30 settembre? Anticipo 3.580 euro, importo totale del credito 10.591,15 euro da restituire in 35 rate da 159 euro; più una maxirata finale di 6.993 euro. Nel complesso, l’importo totale è di 12.709,35 euro. E dopo tre anni, il cliente decide se tenerla, sostituirla o restituirla: il valore futuro di rivendita del tuo usato viene fissato subito. È il Valore Futuro Garantito, pari all’importo della maxirata finale. Il secondo vantaggio è che la rata da 159 euro si sostiene molto facilmente. Volendo, con 471,15 euro di premio in più, c’è il Creditor Protection Insurance: utile, perché garantisce in caso di inabilità totale permanente o perdita d’impiego.


Quali svantaggi


L’anticipo di 3.580 euro non è di poco conto. Inoltre, il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale, l’indicatore di tasso di interesse del finanziamento) dell’8,29% è piuttosto alto: si versano interessi per 1.616,85 euro, poi c’è l’istruttoria di 350 euro, senza contare altre piccole spese. Al termine del contratto di 36 mesi, il cliente è libero di scegliere l’opzione a lui più favorevole: primo, sostituire l’auto con una nuova vettura della gamma Hyundai; secondo, tenere la vettura, saldando o rateizzando il Valore Futuro Garantito (6.993 euro); terzo, riconsegnare l’auto al concessionario Hyundai, senza ulteriori obblighi. Va detto che la maxirata finale di 6.993 euro è abbastanza pesante, che magari si può finanziare: per cui, la rata di 159 euro è allettante, ma sul cliente gravano sia l’anticipo sia la maxirata finale. E la riconsegna della i30 è vincolata al contratto di finanziamento: vanno lette con attenzione quelle clausole al momento della firma.

Promozione nuova Hyundai i30, perché conviene e perché no