Viaggi - A1 City

A1 City


Può sembrare curioso e improbabile immaginare una sorta di parco tematico automobilistico all'interno di un aeroporto internazionale come quello di Monaco di Baviera, ma così è da qualche mese, da quando Audi ha deciso di "colonizzare" buona parte dello scalo bavarese per eleggerla come propria base di rappresentanza e centro ospitalità per presentare gli ultimi prodotti. Proprio con la A1 è cominciato infatti un poderoso sforzo di marketing, organizzazione e logistica che per i prossimi 5 anni vede buona parte delle moderne strutture del "Franz Josef Strauss" occupate da una sorta di mostra permanente e centro prove in cui è possibile conoscere da vicino, in una location comoda e tecnologicamente affascinante, le vetture di Ingolstadt.


SPECIALITA' BAVARESI IN AEROPORTO "Bello", "Impressionante" e "divertente" sono gli aggettivi più utilizzati dal gruppo di clienti italiani che sono stati invitati qui da Audi per verificare di persona le qualità della nuova A1, coinvolti in una serie di iniziative che fanno base nella "A1 City" posta esattamente al centro dei due terminal dell'aeroporto. Sotto una grande copertura trasparente gli invitati hanno potuto esaminare molte vetture con allestimenti piuttosto ricchi e con linee accessori decisamente intriganti nell'aspetto. Nello stesso ampio "Luna park" Audi molti si sono dedicati alle sfide sul calcio balilla (detto anche biliardino o calcetto) a 8 giocatori marchiato A1, tutti hanno gradito pranzo e cena a base di specialità locali come Bratwurst, hamburger, Weisswurst, squisite patate fritte, salse di ogni tipo e soffici Bretzel, senza perdere di vista la pancetta affumicata, il filetto di maiale e curiose fette di ananas impanate.


IN PISTA CON LE CONCORRENTI Grazie alla perfetta organizzazione tedesca e alla presenza di responsabili italiani della marca dei quattro anelli è stato poi possibile chiedere informazioni approfondite sulla nuova Audi A1, sui livelli di personalizzazione più spinta ed è stata apprezzata da tutti l'esperienza di guida su due distinti tracciati con birilli da percorrere a bordo di Audi A1, MINI e Alfa Romeo MiTo. Curve strette e veloci, brevi rettilinei, cambi di corsia obbligati e improvvisi, frenate al limite hanno messo alla prova guidatori e vetture, con Audi che non teme evidentemente il confronto diretto e a distanza di secondi fra la propria A1 e le avversarie dirette sul mercato. Dopo il briefing tecnico da parte dei piloti tedeschi, il gruppo di "turisti automobilistici" mostra volti sorridenti, si lancia in piccole sfide fra amici sulla massima velocità raggiunta di fronte alla "speed trap" e fa volare qualche birillo (pochi per la verità...) nei prati a fianco della pista di atterraggio. Cogliendo al volo qualche impressione a caldo veniamo a sapere che la maggioranza ha apprezzato la velocità e l'equilibrio generale dell'Audi A1 1.4 TFSI, l'ottima funzionalità dell'automatico doppia frizione S tronic e le finiture impeccabili dell'abitacolo, mentre qualcuno ha ancora una lieve preferenza per la guida "da kart" della MINI. Tutti concordi, però, sul design assai più moderno e affascinante della piccola Audi.


CINEMA 3D AUDI Le sorprese si susseguono e dopo il faccia a faccia con le antagoniste dirette è arrivato il momento di accomodarsi nelle poltrone del teatro sotterraneo appositamente organizzato per la presentazione delle ultime automobili Audi, di serie o allo stadio di prototipo. Audi A8 L, A1 Competition Kit, RS5, e A1 e-tron hanno sfilato direttamente sotto gli spalti di questo vero e proprio cinema 3D, fra luci suggestive e video dedicati. All'interno dello stesso stabile (piuttosto anonimo e vagamente "segreto") è possibile vedere vecchie glorie come le prime Audi 100, ma anche le speciali Audi A1 "Pickerljager" e "Follow Me" e la nuova A7 Sportback.


LA FESTA SI ANIMA Incredibile e per molti versi sorprendente è il clima rilassato, allegro e spensierato che si vive in questa ultima notte di luglio nel bel mezzo dell'aeroporto di Monaco di Baviera, tanto che sembra di essere al centro di un'elegante festa estiva sulle colline toscane. Musica dal vivo, cantante ispirata, aria fresca e asciutta e i grandi pannelli murali della A1 che accendono veramente i fari per illuminare l'evento. Ottima Weissbier, la tipica birra di frumento bavarese, scorre a fiumi e la sfida indiretta fra il gruppo di italiani e di olandesi a chi è più "festaiolo" si conclude con un sostanziale pareggio intorno alla mezzanotte. Per la guida nessun problema, visto che l'ascensore in vetro e acciaio dell'Hotel Kempinski dista solo 50 met'i e a piedi non ci sono p'oblemi!

Fotogallery: Viaggi - A1 City