Monteriggioni, Siena

Ci svegliamo molto riposati e pronti per affrontare la zona più celebre della Toscana, conosciuta oltre i confini nazionali: il Chianti. Le colline con gli appezzamenti ordinati e variegati, alternati a file di cipressi rendono la zona unica al mondo. Forse è proprio l’ordine, la caratteristica principale del paesaggio e conferisce a chi lo osserva un senso di serenità genuino e profondo. L’eleganza della macchina ben si addice a questi luoghi.
Anche qui, ovviamente, è terra di vini. Il Chianti classico viene confezionato tipicamente in una bottiglia con la base di paglia. La zona è compresa tra Firenze e Siena, ma la produzione del vino comprende anche le province di Arezzo, Pisa, Pistoia e Prato.


Dopo essere passati per Castellina in Chianti, splendida zona di curve tra verdi colline, raggiungiamo Monteriggioni. Un suggestivo borgo medievale, celebre per la sua cinta muraria di forma tondeggiante. Lo stesso Dante Alighieri rimase impressionato dalla visione della cinta, al punto da creare la famosa similitudine tra le sue torri e i giganti incatenati attorno alla voragine di Malebolge (Inferno canto XXXI vv.40-45). La cinta presenta quattordici torri quadrangolari.
Al Castello si accede dalle due uniche porte, una rivolta verso Firenze e l’altra verso Siena.
Il borgo si compone di vecchie case e di una grande piazza centrale dove si affaccia la Pieve di Santa Maria Assunta. Lasciamo questa piccola perla medievale, per dirigerci verso la prima città di questo viaggio: Siena.


Arriviamo velocemente alla cittadina toscana, perché è poco distante da Monteriggioni. E' già ora di pranzo e prima di andare a visitare qualsiasi luogo, decidiamo di fermarci a mangiare.
Troviamo un’osteria caratteristica proprio dietro la piazza principale, Piazza del Campo, dominata dalla Torre del Mangia; la piazza è resa celebre dal Palio di Siena, la fortunata corsa dei cavalli che si tiene ogni anno, il 16 luglio e il 2 agosto.
Il punto di ristoro si chiama Osterie Le Logge, fondata da Gianni Brunelli, oggi di proprietà di Mirco Vigni e Laura Brunelli (la moglie di Gianni). Ha una cucina regionale tradizionale, con un occhio alla qualità perché i prodotti sono scelti accuratamente durante le visite al mercato.
Non è un caso che sia nato il detto “Se vai a Siena vai a mangiare dal Brunelli”. La gentilezza e l’ospitalità sono di casa. A pranzo gustiamo vitello tonnato in salsa ponzu, burrata fresca con frutta confit, conchiglioni con melanzane, provola affumicata e pomodoro. Come secondi, osso buco in versione estiva con fagiolini e patate ad insalata, tartara di manzo con gelato alla senape, e come dessert, cioccolato bianco con granita di more e gnocchetti di pasta frolla. Un menu di tutto rispetto preparato dalle mani dello chef Nico Atrigna. Dopo aver salutato e ringraziato, decidiamo di visitare la città. Il centro storico di Siena è dichiarato dall’Unesco patrimonio dell’umanità. Imponente il Duomo, e conosciuti il santuario e la casa di Santa Caterina. Ma le chiese sono moltissime, come le ville e i castelli; la città offre anche molti festival musicali. Decidiamo quindi di passeggiare per le caratteristiche vie di Siena, che sono un continuo sali e scendi. Ogni strada è contraddistinta da una contrada diversa. Ci rechiamo nella contrada della Selva, fresca di vittoria all’ultimo palio di luglio. E’ colma di bandiere e buon umore. Dopo aver accettato qualche bicchiere di buon vino, ci apprestiamo a raggiungere la macchina per prendere la via del ritorno.
Imbocchiamo la strada, felici di immergerci nuovamente nella campagna toscana, tra le colline silenziose, che ci faranno compagnia fino a casa.


INFO UTILI
Da Montalcino a Monteriggioni, sono 63 km. Prendere la SR2, dopo una trentina di km e diverse curve, uscire a Monteroni d’Arbia Nord. Seguire la direzione Grosseto Firenze Siena, in prossimità di Siena, girare a sinistra sulla SP6, alla rotonda continuare sulla Tangenziale Siena Ovest, in direzione A1 Firenze Tangenziale. Poi, superstrada Firenze-Siena e continuare su RA3, poi, uscita Monteriggioni.


Per Siena, che dista solo 21 km da Monteriggioni, dalla strada di Monteriggioni,a destra la SR2 e poi a sinistra su RA3 in direzione SGC-Siena. Uscire in direzione Arezzo Grosseto Siena Acqua Calda e poi prendere la superstrada Firenze-Siena. Continuare su Tangenziale Siena Ovest e uscire a Siena Ovest.

Fotogallery: Viaggi- Siena