Nuova Zelanda - Auckland e dintorni

Dopo ben 34 ore di viaggio (di cui 24 di volo aereo), alle 8.30 locali atterriamo all'aereoporto di Auckland. Non ci sentiamo propriamente riposati, ma l'eccitazione per aver raggiunto l'altro capo del globo ci fa sparire ogni segno di stanchezza e gli effetti del jet lag (+ 11 ore!).
All'Information Point degli arrivi ci consegnano le chiavi della nostra auto, destinata a diventare una fidata compagna di viaggio: la Hyundai Santa Fe. Carichiamo i bagagli, prendiamo confidenza con l'abitacolo con guida a destra e ci mettiamo in marcia in direzione della città che dista circa 30 minuti.


Raggiunto l'Auckland City Hotel dove pernotteremo, abbiamo giusto il tempo di rilassarci per un ora, prima che Paul, il simpaticissimo titolare dell'albergo, ci coinvolga in una visita da lui guidata nei dintorni di Auckland. Partiamo in direzione Nord-Ovest, attraversando paesaggi collinari caratterizzati da immensi prati verdi e raggiungiamo la spiaggia di Muriwai Beach. Qui intrepidi surfisti sfidano il freddo invernale e si dilettano a cavalcare le onde più alte. I panorami e la vista della spiaggia sono bellissimi nonostante la pioggia incessante.


Ripreso il cammino facciamo tappa in una winery presso Kumeu. Qui insieme a Paul e ai proprietari dell'azienda agricola abbiamo assaggiato per la prima volta i vini neozelandesi.


Tornati ad Auckland, ci concediamo un pò di shopping (un ottima scusa per girare la città) e intorno alle 16, quando notiamo che si sta facendo buio, decidiamo di prendere il traghetto che in 12 minuti raggiunge la penisola di Devonport, un quartiere residenziale di Auckland caratterizzato da villette di legno in stile vittoriano. L'atmosfera è Ottocentesca, anche perchè Devonport è stata una delle prime zone di insediamento degli europei.
Questa penisola è altresì interessante perchè ospita due dei quarantotto coni vulcanici estinti dissiminati nell'area di Auckland. E dall'alto di queste collinette (il Mt Victoria e North Head) si gode di una splendida vista a 360 gradi sulla baia. Vale la pena farci un salto, ma non quando piove!


Bagnati, stanchi e infreddoliti rientriamo finalmente in albergo.

Fotogallery: Nuova Zelanda - Auckland e dintorni