Nuova Zelanda - Taranaki, Waitomo

La mattina trascorsa a Wellington si concentra al “Te Papa”, un museo ultramoderno, accessibile gratuitamente e che permette di scoprire la storia della Nuova Zelanda, i segreti del suo territorio e della sua evoluzione; dagli animali che lo abitano alla flora che lo contraddistingue. Un posto ideale dove passare una Domenica con la famiglia!


Nel corso della nostra visita, pagando un supplemento abbiamo visitato anche la mostra speciale dedicata alla trilogia del Signore degli Anelli. Vi sono esposti i costumi e gli oggetti originali dei principali protagonisti, miniature delle scenografie e proiezioni video del backstage, con interviste agli attori, al regista e agli addetti ai lavori. Se siete dei fan di Tolkien, è un esposizione impedibile!


Terminata la visita del museo (occorrono almeno tre ore), ci siamo rimessi in viaggio verso nord.


Percorriamo la costa occidentale risalendo fino al vulcano Taranaki, caratterizzato da un forma che ricorda il “collega” giapponese Fujiama; tanto che è stato usato come controfigura di quest’ultimo per girare alcune scene del film “L’ultimo Samurai”.
Purtroppo il tempo coperto limita la visibilità della cima e non ci consente di apprezzare al meglio l’imponenza della montagna.


Dopo un veloce picnic con vista sul vulcano ripartiamo verso Waitomo dove l’indomani ci attende un’avventura nelle acque di un fiume sotterraneo…Pernottiamo in un B&B molto particolare: nel giardino c’è un allevamento di struzzi. Da cui il nome dell’accomodation: “Big Bird”.

Fotogallery: Nuova Zelanda - Taranaki, Waitomo