Il "papà" della serie ci racconta i primi 20 anni del gioco

Se chiedete a qualcuno di citare il nome di un videogioco di auto, anche se non è un grande appassionato, quasi sicuramente vi risponderà "Gran Turismo". Nei vent'anni che sono trascorsi dall'uscita del primo capitolo, infatti, è riuscito a diventare non solo quello più famoso, ma anche vero e proprio sinonimo di gioco di guida. In occasione dell'uscita del nuovo Gran Turismo Sport, Sony e Polyphony hanno rilasciato un video che ne ripercorre i primi vent'anni.


Era il più "avanti" di tutti


Alla base di questa ricetta di grande successo c'è stato tanto lavoro, ma soprattutto passione, a cominciare da quella di Kazunori Yamaichi, il "papà" di Gran Turismo. Nel 1997, il primo Gran Turismo ha stupito i videogiocatori di tutto il mondo con una grafica che era all'avanguardia. I modelli 3D erano riprodotti nei minimi dettagli e la mappatura ambientale consentiva dei riflessi in tempo reale sulla carrozzeria e sui finestrini delle auto. E poi c'era il modello di guida, da sempre fiore all'occhiello della serie, per simulare risposte verosimili in base al percorso e allo stile dei pilota.


Un'evoluzione continua


Negli anni la grafica è andata sempre migliorando, seguendo ovviamente la naturale evoluzione delle console Sony tanto che oggi Gran Turismo Sport è compatibile anche con i visori ottici VR per la realtà aumentata. In attesa di provare a lungo il nuovo Gran Turismo per poter apprezzare tutte le novità del nuovo Gran Turismo Sport che vi racconteremo nella nostra recensione completa, possiamo goderci l'evoluzione tecnica dei vari capitoli della saga messi a confronto in questo video targato Sony.



Gran Turismo Sport | 20 anni di GT




Quando Kazunori Yamauchi cominciò a lavorare sul celebre gioco di corse per PlayStation, non sapeva che stava creando un punto fermo nella storia di PlayStation, ora in procinto di rinnovarsi con Gran Turismo Sport.

Gran Turismo Sport, lo abbiamo provato in anteprima [VIDEO]