C'è anche Milano fra le metropoli che si impegnano a creare zone ad emissioni zero e ad acquistare bus puliti

In quanto sindaci di alcune fra le principali città al mondo, ci impegniamo a trasformale in luoghi più verdi, sani e prosperi dove abitare”. Inizia così il documento finale dell’incontro a Parigi fra i membri dell’organizzazione non governativa C40, formata da 80 sindaci di città e metropoli al mondo che intendono migliorare la qualità dell’ambiente nelle aree da loro amministrate. L’incontro del 2017 è stato più significativo di quelli scorsi, alla luce dei risultati ottenuti, perché 12 sindaci hanno messo per iscritto l’impegno ad acquistare solo bus a emissioni zero dal 2025 e rendere ad emissioni zero alcune aree delle città. Fra i sindaci firmatari c’è anche quello di Milano, Giuseppe Sala, città alle prese con l’emergenza smog dopo lo sforamento dei livelli di polveri sottili.


Il traffico danneggia la salute e anche l’economia


I sindaci intendono muoversi in accordo per migliorare le condizioni di salute e anche l’economia, stando alla relazione finale, perché uno studio condotto in Francia, Germania e Regno Unito dimostra che il traffico stradale causa la perdita di circa l’1% del PIL nazionale. Stando allo stesso documento, i trasporti sono responsabili di un terzo delle emissioni di gas serra nelle città del “blocco” C40 e il traffico genera un quarto delle emissioni di particolato nell’aria. I primi cittadini si impegnano anche a diminuire il numero di veicoli inquinanti privati e aumentare la flotta di auto a zero emissioni disponibili per i dipendenti del comune. I provvedimenti assunti seguono quelli già annunciati in alcune città, fra cui Parigi, che intende bloccare dal 2025 la circolazione delle auto diesel.


Anche i sindaci di Barcellona e Parigi fra quelli firmatari


Oltre al sindaco di Milano, hanno firmato il documento anche i colleghi di Auckland (Nuova Zelanda), Barcellona (Spagna), Città del Capo (Sud Africa), Città del Messico (Messico), Copenaghen (Danimarca), Londra (Regno Unito), Los Angeles (Stati Uniti), Parigi (Francia), Quito (Ecuador), Seattle (Stati Uniti) e Vancouver (Canada).