Il preparatore mostra al SEMA di Las Vegas il suo catalogo di accessori per la SUV media, che riceve migliorie anche per il motore

Per spiegare ad una persona cos'è il SEMA di Las Vegas basta farle vedere un'auto come la Hyundai Vaccar Tucson Sport Concept, modello di stile realizzato dal preparatore statunitense Vaccar sulla base del SUV medio Hyundai Tucson Sport, vettura analoga alla Tucson ordinabile in Europa ma disponibile negli Stati Uniti con motori a benzina 2.0 aspirato da 167 CV e 1.6 turbo da 177 CV. Il SEMA è infatti la principale rassegna al mondo dedicata al tuning e alle elaborazioni, un evento fuori dalle righe in cui vengono mostrate auto non meno esagerate, come appare evidente osservando il prototipo realizzato dalla Vaccar e tutti quelli già apparsi in vista dell’edizione 2017, che aprirà i battenti il 31 ottobre e si concluderà il 3 novembre. A differenza di altre grandi rassegne, il SEMA non è aperto al pubblico ma è riservato ai professionisti del settore.


Il piccolo costruttore ha dato fondo al suo catalogo di accessori e allestito il SUV di tutto punto, mostrando in tal modo quali sono le possibilità di elaborazione per un cliente che vuole modificare la sua Tucson. L’auto adotta ruote in lega maggiorate a 20 pollici, una griglia anteriore che lascia il radiatore a vista, dettagli a contrasto e fascioni più avvolgenti, oltre ad un baffo anteriore che riduce l’altezza da terra ai livelli di una sportiva e le pinze dei freni a contrasto. Il kit di elaborazione per il motore a benzina 1.6 comprende turbocompressore, intercooler, sistema di scarico e serbatoio dell’olio rinnovati. La potenza dovrebbe crescere rispetto ai 177 CV del motore originale, più che sufficiente per un’auto di questa categoria, ma il preparatore non ha annunciato quanti siano i CV fatti guadagnare dal kit. All’interno si trovano uno schermo da 9 pollici, il ripetitore internet e un impianto audio potenziato.

Fotogallery: Hyundai Tucson Sport, quella di Vaccar è per chi vuole farsi notare