Il maxi raduno in autodromo ha visto anche la presenza della 350 GP Anniversary

Per festeggiare i 100 anni di un marchio non c'è niente di meglio che organizzare un maxi raduno in circuito come quello che ha riunito ieri a Vallelunga (Roma) oltre cento Giannini arrivate da tutta Italia. Per festeggiare il secolo di vita del Costruttore romano sono giunte all'autodromo Piero Taruffi quasi tutti i modelli storici firmati Giannini, esposti a fianco dei pezzi più rari provenienti dal museo inaugurato un anno fa nella storica sede romana e della 350 GP Anniversary vi abbiamo raccontato in questo video.


La storia sportiva di Giannini


Al raduno dei cent'anni hanno preso parte anche alcuni dei piloti che negli anni Sessanta e Settanta correvano e vincevano su tutte le piste contribuendo alla storia sportiva di Giannini: Liliana De Menna, Gian Luigi Picchi, Remigio Cianfriglia e Lorenzo Lauria. Direttamente dal museo Giannini sono invece arrivate le storiche 590 Corsa, 650 NP e Drago, oltre al poco conosciuto prototipo Sirio del 1969. Questo aveva le forme di una piccola spider dalle linee aerodinamiche a cuneo con la meccanica delle bicilindriche allora in grado di regalare a Giannini la bellezza di 5 campionati italiani turismo.


350 GP Anniversary, solo per piloti esperti


Una delle principali attrazioni della giornata di festeggiamenti a Vallelunga è stata proprio la Giannini 350 GP Anniversary, la speciale super-citycar di lusso che Gram di Torino ha realizzato per celebrare il secolo di attività di Giannini. Questa biposto realizzata in gran parte in fibra di carbonio (1.250 kg di peso) monta un quattro cilindri biturbo di 1.750 cc e origini FCA che ha 350 CV ed è montato in posizione centrale posteriore per trasmettere tutta la coppia al retrotreno.

Fotogallery: 100 anni per 100 Giannini, la festa a Vallelunga