Concepita per il videogioco Gran Turismo Sport, un giorno potrebbe diventare realtà (non virtuale)

Premessa: la Zagato Iso Rivolta, allo stato delle cose, resterà un esemplare unico realizzato solo ed esclusivamente per essere inserito - in chiave virtuale - nel gioco Gran Turismo Sport di Sony PlayStation. C’è però una frase del vice presidente del design di Zagato, il giapponese Norihiko Harada, che non è assolutamente un impegno ufficiale ma che lascia comunque qualche piccola speranza: “Il nostro desiderio, adesso, è che quest’auto, nata in Gran Turismo, diventi reale e che un giorno possa correre su una strada vera”. Sognare non costa nulla e forse in Zagato stanno già pensando che forse questo progetto potrebbe davvero fruttare. E tanto anche. Sì perché un centinaio di appassionati che si può permettere di spendere cifre “folli” per un oggetto molto particolare si trova sempre, in giro per il mondo.


Tornando a lei, alla Iso Rivolta, è un omaggio alla IsoRivolta svelata al Salone di Tokyo, il costruttore milanese specializzato, negli anni Sessanta, nella realizzazione di granturismo. Da brividi la meccanica: La IsoRivolta Vision Gran Turismo Zagato è basata su un telaio realizzato appositamente e nel quale è stato calato il powertrain della Corvette Callaway. Si tratta di V8 biturbo da 6,2 litri, capace di 997 CV e di una velocità massima di 365 km/h. Grazie al peso di 1129 kg, accelera da 0 a 100 km/h in 2”7. Il cambio è automatico/sequenziale a dieci rapporti ed è collegato alle sole ruote posteriori…

Fotogallery: Zagato Iso Rivolta, svelata al Salone di Tokyo