Diverse saranno le modalità di guida per il SUV del Toro, compresa quella dedicata ai terreni sabbiosi

Inizia la campagna di teasing per la Lamborghini Urus, il primo SUV del Toro, atteso al debutto per il prossimo 4 dicembre. Un modello importante per Sant’Agata Bolognese, grazie al quale si punta a raddoppiare le vendite e conquistare nuovi clienti. Clienti che, se vorranno, potranno anche avventurarsi in mezzo al deserto senza il rischio di rimanere insabbiati con il loro nuovo acquisto. La Urus infatti avrà una serie di differenti settaggi per affrontare al meglio vari tipi di terreno, tra cui la sabbia, protagonista del video teaser che vedete qui sotto.

Se pensate che difficilmente il SUV bolognese si troverà ad affrontare le dune del deserto, forse non conoscete i gusti dei ricchi emiri che il deserto ce l’hanno fuori casa. Finalmente potranno passare in rassegna i propri pozzi petroliferi a bordo di una Lambo. C’è però di più: come si vede nel video oltre a “Sabbia” ci sono altre modalità, selezionabili tramite la levetta “Anima”. Strada, Sport, Corsa, Terra e Neve sono gli altri programmi. Certo, forse sarà più difficile vedere la Lamborghini Urus in pista, piuttosto che in mezzo al deserto, ma per poter far sfogare al meglio i suoi 650 CV cosa c’è di meglio dell’asfalto di un autodromo? Anche perché pare che la velocità massima sarà di 300 km/h, degna di una vera Lambo e il record sul giro al Nurburgring sembra essere a portata di mano. Con buona pace dell’Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, attualmente il SUV più veloce sul mitico tracciato tedesco.

Lamborghini Urus, il video teaser nel deserto

Foto di: Massimo Grassi