Commissionati al reparto progetti speciali della casa inglese, sono uguali fra loro ma basati su modelli diverse: una è coupé, l'altra spider

Non andiamo troppo lontano dalla realtà scrivendo che il fortunato collezionista ne avrà ordinata una da utilizzare per la bella stagione e una con il brutto tempo. Del resto le due McLaren MSO R sono quasi perfettamente identiche, con l’unica differenza del tipo di carrozzeria: una è coupé, l’altra spider. Le ha ordinate entrambe un appassionato di cui la McLaren non ha voluto rivelare il nome, come sempre accade con i progetti curati dalla McLaren Special Operations (MSO), la divisione a cui spetta il compito di allestire gli esemplari unici o personalizzati sulla base dei modelli in vendita, rivolti a un genere di clientela a cui non piace “sbandierare” i nuovi acquisti. Le due MSO R sono costruite a partire dalla 675LT e ne riprendono il motore V8 biturbo da 3.8 litri, potenziato da 675 a 688 CV.


I tecnici della McLaren Special Operations hanno lavorato con maggior decisione sulla carrozzeria, a partire dal nuovo alettone posteriore, più alto e massiccio di quello utilizzati sulle 675 LT. Il fascione anteriore, il cofano, il labbro anteriore e la presa d’aria sul tetto della coupé sono in fibra di carbonio, lo stesso materiale utilizzato per i braccetti dei tergicristalli ed i sostegni ed i gusci degli specchietti. I cerchi in lega sono per entrambe a 5 raggi. Cambia però la finitura, come accade anche per la vernice Liquid Silver della carrozzeria: sulla Coupé la vernice è lucida ed i cerchi satinati, sulla Spider il contrario. All’interno si trovano rivestimenti in Alcantara e cuciture a contrasto, nuovamente “ribaltate” da una vettura all’altra: i tessuti sono neri e le cuciture rosse sulla Coupé, ma ci sono anche il volante con dettagli in fibra di carbonio e la finitura lucida per gli interruttori.

McLaren MSO R, due "doppioni" da collezione