La divisione della Casa italiana è presente a Milano AutoClassica per presentare le sue attività

Le Ferrari, si sa, sono auto che raggiungono quotazioni stellari, specie quelle d'epoca che hanno una storia particolare (una su tutte, la 250 GTO). E' normale quindi che chi possiede una Ferrari classica vuole ottenere delle certificazioni che ne dimostrino l'autenticità, cosa non di poco conto per far salire ulteriormente il valore dell'auto. Di questo si occupa Ferrari Classiche, una divisione della Casa di Maranello che offre appunto dei servizi di ispezione e di certificazione per coloro che vogliono ottenere delle documentazioni per la propria Rossa.


Le due certificazioni sono quelle di autenticità e quella di valore storico. La prima si riferisce allo stato dell'auto, che dev'essere identico sotto tutti i punti di vista a quando sono stati varcati i cancelli di Maranello la prima volta. Quello di valore storico, invece, riguarda la rilevanza delle caratteristiche estetiche e meccaniche. La richiesta di una certificazione Ferrari, ovviamente, è a pagamento ma può essere effettuata in qualsiasi momento. Non finisce qui, però, il lavoro del dipartimento Ferrari Classiche, che si concentra anche sul restauro: i tecnici super specializzati di Maranello sono capaci di far tornare alla vecchia gloria qualsiasi Rossa, anche quelle nelle peggiori condizioni.

Ferrari Classiche, così tornano in vita le Rosse di Maranello