La squadra invece ne guadagna in termini di visibilità

Ogni automobilista - e tifoso- della Roma conosce quella terribile sensazione; quel senso di ansia e angoscia crescente che si prova quando si deve prendere la macchina e la destinazione è lo Stadio Olimpico (o zone limitrofe) in corrispondenza delle partite. L’incubo più grande è senza dubbio il parcheggio perché nelle vicinanze i posti scarseggiano e, quando finalmente si lascia la macchina, rimane sempre quel brutto presentimento che qualcosa di spiacevole possa accadere. Fatta questa premessa, è evidente che nella Capitale ci sia un problema di mobilità ed è di qualche giorno fa la notizia che l’AS Roma ha firmato un accordo con Uber per rispondere a questa "domanda".


La multinazionale americana garantirà uno sconto del 20 % su tutte le corse da e per lo Stadio Olimpico nei giorni in cui la Roma giocherà in casa; per ottenerlo i clienti dovranno inserire nell’applicazione il codice “forzaroma”. Oltre a questo l’app aiuterà i tifosi a lasciare l’area dello stadio per raggiungere i punti di raccolta Uber più vicini tra cui quello della “pick up area” (fast track) di Viale dei Gladiatori. Con l’accordo poi la squadra dei giallorossi avrà più visibilità per i turisti in visita a Roma perché attraverso lo smartphone gli utilizzatori vedranno quando sono in programma le partite e potranno, con un link diretto al ticket office, comprarne i biglietti.



Uber diventa partner della AS Roma




L'AS Roma annuncia di aver siglato un accordo con Uber, che diventa partner per la mobilità.