La 7ma edizione della manifestazione meneghina può essere archiviata come la migliore di sempre per partecipanti ed espositori

L'edizione 2017 di Milano AutoClassica è stata da record, sia per la presenza degli espositori  - che sono cresciuti dell’8% - sia in termini di pubblico, aumentato del 7,3%. Questi numeri si sono tramutati anche in soddisfazione per le aziende presenti che, secondo i dati forniti dall’organizzazione, risulta abbiano venduto circa il 50% delle auto in esposizione. Una manifestazione che ha riscontrato anche un interesse crescente da parte dei media specializzati, visti gli oltre 500 giornalisti accreditati.


Una Ferrari da 42 milioni 


Il carattere storico sportivo della manifestazione è stato ribadito anche dalle oltre 2.000 auto dei marchi più conosciuti e maggiormente significativi nel panorama, fra cui la stupenda Ferrari 250 GTO dal valore di oltre 42 milioni di euro, il più altro mai riscontrato per un’auto. Fra le manifestazioni che hanno riscontrato il maggior successo quest’anno anche il "nostro" #PerchéComprarla Classic che, dal canale YouTube e DMax, è sbarcato "fisicamente" a Milano AutoClassica. Andrea Farina si è così "prodotto" in un racconto dettagliato della Peugeot 106 Rally, seguendo la linea del format e rispondendo alle domande del pubblico (qui i dettagli).


Il motorsport è anche classic


Milano AutoClassica ha anche coinvolto i visitatori con il meglio del motorsport storico nella Classic Circuit Arena, un tracciato in asfalto lungo 1.4 km appositamente allestito. Quattro le gare ufficiali: Historic Rally, Historic Speed, Lotus Cup e l’inedito Corso di Regolarità. A queste gare si sono aggiunti gli eventi organizzati dal Bergamo Historic Grand Prix e da Grassano Racing, per un totale di 120 piloti. Milano AutoClassica dà dunque appuntamento a tutti gli appassionati di il 23, 24 e 25 novembre 2018, per la sua ottava edizione.

Fotogallery: Milano AutoClassica 2017, edizione da record