Dai SUV più piccoli a quelli più grandi, passando per delle sportive di razza. A Bologna ce n'è per tutti i gusti

Tra tante sportive, auto d’epoca e curiosità, al Motor Show di Bologna 2017 non mancano tante novità di mercato, alcune già viste presso Saloni internazionali. Si comincia con la Abarth 695 Rivale, il piccolo Scorpione che trae ispirazione dall’ultima creazione dei Cantieri Riva di Sarnico e che abbiamo visto dal vivo la prima volta proprio sulle rive del Lago di Iseo. Un’auto a tiratura limitata e quindi molto rara, che non è facile vedere dal vivo: un motivo valido per visitare lo stand Abarth. Rimanendo nel Gruppo FCA, si passa al Fiat Fullback Cross, la versione più "civilizzata" e rifinita del pick-up che si riconosce dai dettagli stilistici. Lì vicino c’è anche la Maserati Ghibli restyling, che abbiamo provato proprio pochi giorni fa, e che ora si può scegliere nelle due declinazioni GranLusso e GranSport.


La C3 Aircross è la nuova crossover di Citroen, che punta su praticità e tanta originalità per farsi spazio nel segmento più agguerrito del momento. A proposito della Casa francese, DS non fa più parte di Citroen e proprio qui a Bologna porta il primo modello nato sotto il nuovo brand premium, cioè la DS 7 Crossback, un SUV dalle linee inconfondibili che promette tecnologia e tanta qualità per affrontare a muso duro la concorrenza che parla tedesco. La Peugeot 3008 si declina nella versione Crossway, mentre la "sorella minore" 2008 nell’allestimento Blackline, e parlando di SUV è impossibile non notare la Hyundai Kona che è presente al Motor Show in tanti colori diversi. Se la Kona è uno dei SUV più compatti, stesso non si può dire della Cadillac Escalade, una delle più imponenti che viene direttamente da Oltreoceano insieme alla XT5 e alla nuova CTS. E poi, parlando si sportività "made in USA", non si può non venire a vedere la Chevrolet Camaro e la splendida Corvette.

Tutte le novità da scoprire al Motor Show 2017