Nissan e DeNa insieme per un test sulle vetture robot

Nasce il brand Easy Ride, un servizio di mobilità robotizzato di Nissan e DeNA, società giapponese che gestisce un'ampia gamma di servizi online e mobile, in settori quali videogiochi, e-commerce, intrattenimento, sanità, automobilismo. Cui si aggiunge la competenza Nissan in materia di vetture elettriche (su tutte la Leaf) e di veicoli a guida sempre più autonoma (vedi la Leaf 2.ZERO, versione di lancio con ProPilot). Nissan e DeNA hanno annunciato un imminente test sul campo aperto al pubblico che si svolgerà nel distretto Minatomirai di Yokohama, nella prefettura giapponese di Kanagawa, dal 5 al 18 marzo 2018. Fino al 15 gennaio selezioneranno i partecipanti per il collaudo del servizio di mobilità Easy Ride.


Quale obiettivo


Nissan e DeNA hanno iniziato a collaborare a gennaio 2017 per sviluppare un nuovo servizio di mobilità che sfruttasse le tecnologie di guida autonoma. Si unisce la filosofia Nissan Intelligent Mobility (tecnologie di guida autonoma, elettrificazione dei veicoli e auto connesse) con l'esperienza di DeNA nello sviluppo dei servizi di mobilità senza conducente, e le competenze di DeNa in materia di Internet e Intelligenza Artificiale. Il servizio Easy Ride si rivolge a chi vuole muoversi su un veicolo automatizzato, ovviamente elettrico al 100%. L'utente, tramite smartphone, utilizzerà un'apposita App per completare l'intero processo, dalla scelta della destinazione alla chiamata del veicolo, fino alla procedura di pagamento.


In base alle preferenze


Tramite l'App, i clienti possono anche selezionare mete consigliate e percorsi turistici, a seconda delle proprie preferenze. L'intenzione di Nissan e DeNA è infatti quella di offrire il servizio in diverse lingue e utilizzare un sistema di monitoraggio a distanza per garantire la sicurezza dei passeggeri. Considerando che si potranno scoprire nuove mete grazie a Easy Ride, le aziende ritengono che questo servizio possa dare risalto anche alle città e ai quartieri. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito, che è in giapponese e, in alternativa, in inglese cliccando sulla lingua in alto a destra.

Nuova Nissan Leaf, l'elettrica è cambiata