Nel documentario "Rainer W Schlegelmilch: Freezing Speed" il lavoro del leggendario fotografo

Su Motorsport.tv arriva un nuovo documentario che mostra il lavoro del leggendario fotografo di Formula 1 Rainer Schlegelmilch. Il titolo è "Rainer W Schlegelmilch: Freezing Speed" e racconta per intero la storia dei suoi 55 anni di carriera mettendo in mostra il suo straordinario archivio, ora curato da Motorsport Network. Il documentario, narrato da James Allen, presenta inoltre due volti familiari - Sir Jackie Stewart e Bernie Ecclestone - che spiegano quanto e come Schlegelmilch sia diventato importante nel mondo dei Gran Premi.
"Rainer era più di un semplice fotografo, era anche più di un artista", ha affermato Stewart. "Era quasi uno psicologo degli sport motoristici, perché ha tante fotografie delle persone che hanno frequentato il paddock, tante quante ne ha delle monoposto che hanno corso in F.1 nell'arco della storia".


Bolidi e ritratti


E Stewart ha ragione. Una parte del documentario parla dei notevoli ritratti fatti da Schlegelmilch negli Anni '60 e '70, ma anche di momenti tragici, come Nina Rindt in pit lane a Monza nel 1970, o Stewart immortalato mentre era intento a parlare dell'incidente di Jochen pochi minuti dopo l'avvenimento e prima di sapere delle drammatiche conseguenze del crash. Il passaggio di Schlegelmilch alla fotografia a colori ci porta alla tecnica freezing of speed, che è diventata il suo marchio di fabbrica. "Il freezing of speed è una tipologia di fotografia che ho iniziato a praticare molto tardi", ha affermato Schlegelmilch. "I primi 10 anni di carriera ho usato il bianco e nero senza usare quella tecnica, perché si può utilizzare solo con la fotografia a colori". "Il freezing of speed l'ho adottato quando hanno inventato lo zoom, per farlo con un lungo tempo d'esposizione. Dipingo con i colori di una macchina da corsa quando si muove davanti a me".


Tecnica fotografica e colori


I notevoli risultati di questa tecnica sperimentale sono presenti in alcune foto iconiche di Schlegelmilch, tra queste la sua fotografia più famosa che ritrae la Ferrari di Stefan Johansson nel 1985 a Monte-Carlo. Questo è un documentario che offre spunti differenti a diversi spettatori. Vale la pena guardarlo se si è studenti o appassionati di fotografia di sport motoristici, o semplicemente per godere dei colori, le trame e le caratteristiche di un'era perduta delle corse automobilistiche. Clicca qui per vedere il documentario "Rainer W Schlegelmilch: Freezing Speed" su Motorsport.tv.


Questa e altre notizie su Motorsport.com.