Oltre 1.800 km, attraversando l’Europa, emettendo solo vapore acqueo

Al CES di Las Vegas del prossimo anno, Hyundai lancerà la nuova generazione del SUV fuel cell (nella gallery), alimentato a idrogeno. Per preparare il terreno a questo importante debutto, la “vecchia” ix35 Fuel Cell ha intrapreso un viaggio da Bruxelles a Napoli, passando, tra le altre città, per Bolzano, Firenze e Roma. L’avventura è stata ideata da H2IT - Associazione Italiana per l’Idrogeno e le Celle a Combustibile - al fine di dimostrare che la tecnologia dell’auto a idrogeno è già una realtà concreta.


Il viaggio, iniziato il 5 dicembre scorso a Bruxelles, si è concluso a Napoli in occasione della settima edizione della European Fuel Cell Conference. Per coprire gli oltre 1.800 km di distanza, sono stati necessari due rifornimenti, effettuati in altrettante aree di servizio fra le circa 100 esistenti in Europa. Per la cronaca, in Italia ce n’è soltanto uno di questi 100 e si trova a Bolzano, dove non a caso circolano 11 ix35 Fuel Cell, di cui una in uso ai Carabinieri. Nel tragitto tra Firenze e Roma, invece, data l’assenza di un distributore pubblico, l’auto è stata rifornita presso un centro di produzione e stoccaggio dell’idrogeno. Nella Capitale, precisamente in Piazza del Campidoglio, l’auto si è fermata per permettere la realizzazione di alcuni test-drive. L’ultima tappa è stata appunto Napoli, dove la conferenza di cui sopra si è posta l’obiettivo di contribuire alla diffusione della mobilità a idrogeno in Italia.


 

Fotogallery: Hyundai, ecco il nuovo SUV a idrogeno