Dopo 3 anni di lavori una rara 901 sbarca nel museo di Stoccarda per una mostra dedicata

In principio fu la 356, la prima vera Porsche a vedere la luce. Un modello iconico al quale, nel 1964, successe la Porsche 901, una coupé sportiva rinominata 911 dopo una breve disputa con Peugeot. Di Porsche 901 ne vennero prodotte ben poche prima del passaggio di nome e una di queste è pronta a tornare a casa. Si tratta di un modello trovato in un fienile in Germania nel 2014 durante le registrazioni di un programma TV e successivamente acquistato dalla Casa di Stoccarda, per poi essere affidato alle esperte mani di restauratori specializzati. Da pochi giorni la Porsche 901 con telaio numero 300.057 è tornata all’antico splendore ed è protagonista della mostra “911 (901 No. 57) – A legend takes off” al Porsche Museum di Stoccarda.


In 50 anni di storia la Porsche 901 non è mai stata restaurata, come si nota chiaramente dal video e dalle foto. Una sfortuna ma anche una fortuna per i meccanici specializzati che si sono trovati davanti a un’auto decisamente malconcia, ma libera da pezzi non originali e lavori malfatti. Sono comunque stati 3 anni impegnativi, passati prima di tutto a cercare ricambi originali, presi da altri modelli, stesso discorso per motore, trasmissione, parti elettriche e interni sono. La regola generale era una sola: cercare di conservare quante più parti originali possibili, anziché sostituirle. Il risultato è davanti agli occhi di tutti: un'auto con 53 anni sulle spalle, come appena uscita dalla linea di produzione.



Porsche 911, torna a splendere una 901 del 1964




Ritrovata in un fienile nel 2014, una rarissima Porsche 901 del 1964 è stata restaurata per 3 anni e ora sbarca nel museo di Stoccarda

Torna a splendere una Porsche 911 del 1964

Foto di: Massimo Grassi