L'azienda sta per lanciare un servizio che permetterà di viaggiare con altri utenti e dividere la spesa

La sharing economy arriva o meglio arriverà anche nel mondo dei taxi, in particolare nell’universo MyTaxi, il servizio di mobilità del gruppo Daimler che permette di prenotare e pagare una corsa in taxi direttamente con un app dallo smartphone. Presto sarà possibile condividere spesa e corsa anche con altri utenti che potranno chiedervi di salire sul vostro taxi lungo la strada. MyTaxi, attivo in Italia a Milano, Roma Torino ha di fatto contribuito a diffondere e un po’ anche “sdoganare” l’utilizzo dei taxi, vista la grande semplicità d’uso, le tariffe spesso agevolate per effetto di periodiche promozioni oltre che per la tranquillità di poter contare su tassisti "referenziati" dagli stessi utilizzatori dell’app.


A breve, dunque, il servizio di arricchirà di una funzione interessate soprattutto in ottica risparmio. Il funzionamento è molto semplice. Mentre siete a bordo del taxi e state compiendo il vostro tragitto, ad esempio dall’aeroporto o dalla stazione a casa, vi potrebbe arrivare la richiesta di un altro utente che, trovandosi sul percorso, vorrebbe condividere in tutto o in parte la corsa con voi. A questo punto non vi resta che decidere se accettare o meno e se decideste di accogliere l’ospite la spesa verrà ovviamente suddivisa. Il servizio, che è ancora in fase di ottimizzazione e presto inizierà la sperimentazione, rappresenta sicuramente un ulteriore passo verso quella economia della condivisione che dovrebbe contribuire ad abbassare i costi di alcuni servizi e nello stesso tempo stimolare l’utilizzo di mezzi alternativi in questo caso per la mobilità urbana.

Fotogallery: MyTaxi, così Mercedes sfida Uber