La maggior parte di chi vende non cambia genere di auto, ma sono molti quelli che comprano un SUV

Cambiare l’auto significa nella maggior parte dei casi rottamare. In Italia, secondo uno studio condotto dall’Osservatorio sulla ricerca dell’auto online del portale DriveK, sulla base di un campione di 200mila ricerche effettuate per trovare l’auto, l’età media delle auto date in permuta per l’acquisto del nuovo, nel 2017, è di 11 anni. Parliamo dunque di auto che, mediamente, sono state immatricolate nel 2006 e che hanno percorso 145mila chilometri. Nel dettaglio, il chilometraggio medio dei veicoli a benzina ammonta a 120mila; mentre i diesel vengono sostituiti dopo circa 180mila km.


Fiat Panda e Punto le più permutate


L’anno che ci lasciamo alle spalle ha visto Fiat PandaPunto come i modelli più "sostituiti" (quasi il 10% del totale) e non è un dato he stupisce visto che rappresentano anche i due modelli maggiormente in circolazione in Italia. Per chi ama i numeri il terzo posto delle auto più date in permuta è della Lancia Ypsilon. A seguire, troviamo Renault Clio, Ford Fiesta e Ford Focus a seuire Opel Corsa, Citroen C3 e Volkswagen Golf. Fino a qui le auto che vengono permutate, ma per comprare cosa? Nemmeno a dirlo sono SUV e crossover la scelta principale.


I SUV sono i più acquistati da chi cambia segmento


Se si analizza verso quale tipologia di macchina è orientato chi cambia l'auto, nella metà dei casi, chi "dà dentro" una due volumi compatta (come la Punto) non cambia genere. Il 25% si orienta invece su un SUV e il 17% su un crossover. Una percentuale che rimane simile anche nello scambio con una citycar. I numeri aumentano per i possessori di berline tre volumi che, dovendo cambiare la loro auto, si orientano su modelli "rialzati" nel 47% dei casi. Chi già posiede un SUV, nel 65% dei casi tende a confermarlo, mentre la berlina è la scelta principale nel 35% di chi prima possedeva una coupé, segno che le esigenze sono cambiate.

Gallery: Fiat Panda lancia la sfida del bio-metano