Prestazioni monstre e autonomia limitata; ecco la supercar a batteria su base Corvette

Zero emissioni, nessun rumore - a parte il rotolamento degli pneumatici e i fruscii aerodinamici - e circa 800 CV di potenza. La maggioranza potrebbe associare, giustamente, queste informazioni ad una nuova e velocissima Tesla, non di certo ad una scorbutica Corvette. Ma non è così. Debutta al CES di Las Vegas 2018 la seconda generazione della Genovation GXE, supercar totalmente elettrica basata sull'ultima Corvette C7 Grand Sport. Il propulsore elettrico, installato al posto del grosso V8 da 6,2 litri, è in grado di generare ben 800 CV, con 700 Nm di coppia massima che spingono l'auto fino alla velocità massima di 350 km/h, con uno scatto da 0 a 100 km/h bruciato in meno di 3 secondi. Numeri straordinari sulla carta per quanto riguarda le prestazioni, ma un pò meno allettanti per ciò che concerne l'autonomia: sono circa 210 infatti i chilometri garantiti dalla batteria da 60 kWh.


La Genovation Cars, piccola azienda statunitense con sede a Rockland in Maryland, non è nuova a questo tipo di trasformazioni; due anni fa infatti debuttava la prima generazione full electric della Corvette GXE, con pregi e difetti che sulla carta possiamo riscontrare anche sul nuovo modello presentato. Migliorano adesso le prestazioni - la precedente Z06 toccava "solo" i 330 km/h - e cresce di poco la capacità della batteria, che passa da 44 a 60 kWh. Il prezzo non è per tutti, giustificato solo in parte dai 75 esemplari che Genovation ha intenzione di produrre e consegnare entro la fine del prossimo anno: si parla di 750.000 dollari per un mostro dal cuore green.

Genovation GXE, la Corvette diventa elettrica