La protesta riguarda, per 24 ore, i lavoratori di ATAC e Roma TPL e quelli di Scoppio Autolinee per 4 ore

I disagi per chi si muove con bus, metro e treni nella Capitale iniziano il prossimo 12 gennaio. Solo rimandato, infatti, lo sciopero dei mezzi pubblici indetto a Roma per il 5 gennaio, visto che la nuova data è stata fissata il 12 dello stesso mese. Dato il periodo particolare a ridosso delle festività la prefettura aveva deciso di differire la protesta sindacale indetta da Faisa Confail, Orsa-Tpl e Usb-lavoro privato che, però, non hanno desistito fissando la nuova data, appunto, al 12 gennaio 2018 per una agitazione che durerà 24 ore.


A incrociare le braccia sarà il personale ATAC e Roma TPL e a fermarsi saranno linee Bus, Tram, metropolitane e ferrovie urbane (Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo) gestite dalle due aziende. l'agitazione durerà l'intera giornata dall'inizio alla fine del servizio; saranno comunque rispettate le fasce di garanzia e il servizio sarà attivo, nella mattina, fino alle 8:30 e dalle 17:00 alle 20:00 in serata. Per 4 ore dalle 12:30 alle 16:30 sciopereranno anche i lavoratori di Scoppio Autolinee.