Si apre in soli 8 centesimi di secondo limitando i danni da impatto in caso di ribaltamento

In caso di ribaltamento, c'è qualcosa che ci protegge da una eventuale rottura di un tetto panoramico? Hyundai Mobis, società fondata nel 1977 e "braccio" di Hyundai che si occupa di ricerca e sviluppo di componenti, ha ideato il primo airbag da tetto. In caso di rollover infatti, questo ha lo scopo non solo di ammortizzare l'urto, ma anche di evitare che gli occupanti siano sbalzati fuori dall'abitacolo.


Bastano 8 centesimi di secondo


Quando i sensori rilevano un angolo "di non ritorno" compatibile con il ribaltamento dell'auto, gli airbag sono in grado di aprirsi in 8 centesimi di secondo, andando a ricoprire l'intera superficie del tetto e riducendo drasticamente i traumi da impatto. Indipendentemente dal fatto che sia aperto o chiuso. Alloggiato nella zona posteriore per non occupare troppo spazio, l'airbag è fissato su due guide che ne assicurano la perfetta apertura.


Necessari 11 brevetti


Non si sa ancora quando vedremo questi airbag sulle vetture di serie, ma quel che è sicuro è che Hyundai è molto attiva dal punto di vista sicurezza; per questo progetto infatti ha registrato ben 11 brevetti. Vanta inoltre 7 vetture - più 6 del gruppo Kia - nella classifica IIHS Top Safety Pick+ che, così come alcuni dei test di Euro NCAP, prende in considerazione e valuta le vetture in base alla sicurezza garantita per gli occupanti. Sotto potete vedere il video dell'airbag da tetto, in azione durante uno dei test.



Hyundai, più sicurezza con il primo airbag da tetto