Stile sportivo con elementi ripresi dalle sorelle per la seconda incarnazione della coupé coreana

Volante sportivo con corona tagliata: c’è. Monitor per gestire l’infotainment: c’è. Strumentazione (apparentemente) con elementi digitali: c’è. Stile sportivo: c’è. Sembra davvero esserci tutto il necessario nell’abitacolo della nuova Hyundai Veloster, attesa al debutto al Salone di Detroit il prossimo weekend. Una nuova incarnazione per la coupé coreana che, almeno da noi in Italia, non è riuscita a riscuotere il successo sperato.


Minimal ma ricco


Una delle pecche della prima generazione era rappresentata proprio dall’abitacolo, non sufficientemente caratterizzato e troppo simile a quello delle sorelle. Con la nuova generazione la Hyundai Veloster cambierà il tiro e, stando a quando si può vedere nella nuova immagine teaser, avrà un’impostazione più sportiva e tecnologica, il tutto con uno stile minimal. La plancia centrale infatti è occupata unicamente dai comandi del climatizzatore e dal monitor dell’impianto di infotaiment, con stile a tablet ripreso da i30 e altre sorelle. Bello anche il volante con corona tagliata nella parte superiore e inferiore, dietro il quale sembra esserci una strumentazione 100% digitale.


Cosa si nasconde?


Allo stile nettamente rinnovato dell’abitacolo, la nuova Hyundai Veloster contrapporrà un design esterno più simile a quello della generazione precedente, dove sopravvivrà il doppio portello sulla parte destra e quello singolo sulla sinistra. La gamma motori dovrebbe comprendere un 1.6 benzina aspirato da 160 CV e il turbo benzina da 204 CV abbinato al cambio manuale 6 marce o all’automatico doppia frizione 7 rapporti.

Nuova Hyundai Veloster, ecco gli interni

Foto di: Massimo Grassi