Tre nostri lettori l'hanno toccata e "vissuta" a occhi bendati. Cosa ne pensano dopo il blind test?

Avete mai iniziato a guardare una nuova auto partendo dallo sportellino del serbatoio? In effetti questo particolare non ruba l’occhio e non cattura mai l’attenzione, ma è proprio da qui che bisogna cominciare per scoprire la rinnovata Peugeot 308, aggiornata pochi mesi fa e sottoposta a vari miglioramenti che riguardano per lo più l’interno. Fuori invece la berlina francese è rimasta quasi del tutto invariata: cambiano pochi dettagli nei fari e nella mascherina, quanto basta per rinfrescarla e farla sembrare più moderna. Tre nostri lettori però non lo sapevano e hanno dovuto capire quale modello fosse affidandosi ai sensi, cioè toccando, ascoltando e anche annusando la vettura non potendosi affidare alla vista: il primo contatto si è svolto quindi alla cieca. Non per altro si chiama Blind Test.

 

Linee pulite che esprimono eleganza

 

La seconda generazione della berlina francese è sulle strade dal 2013 e rimane ancora oggi un’auto piacevole, grazie linee sobrie e poco appariscenti. La 308 non aveva bisogno di grossi stravolgimenti ed è per questo motivo che gli stilisti hanno lavorato con il cesello, modificando solo alcuni particolari: il cofano anteriore ha nuovi solchi e perde il simbolo del Leone, ora al centro della griglia, ma cambiano anche i fascioni paraurti, lo sportello del bocchettone per il serbatoio e le luci anteriori. I nostri lettori potevano farsi un’idea sull’auto toccando ad esempio le fiancate o i fascioni, molto più levigati che su altre vetture concorrenti: la Peugeot infatti ha scelto di utilizzare su questa vettura linee morbide ed è stata lontana dagli spigoli. La 308 ha un aspetto elegante ma non privo di personalità, grazie allo spesso montante posteriore e alla scalfittura sulla fiancata.

 

Con l'i-Cockpit la plancia è inconfondibile

 

Indovinare l’auto dall’interno dovrebbe rivelarsi piuttosto facile, visto che la 308 – al pari di altre Peugeot – adotta la soluzione dell’i-Cockpit, la plancia con il volante ribassato e la strumentazione in alto che secondo il costruttore ha migliorato la percezione di qualità dell'auto e la visibilità all’esterno. Con l’aggiornamento sono disponibili anche nuovi rivestimenti interni, uno schermo da 9,7 pollici più risoluto le connettività Apple CarPlay e Android Auto, oltre agli aggiornamenti in tempo reale sul traffico e ai sistemi di sicurezza introdotti dalle suv 3008 e 5008: sono la frenata automatica d’emergenza, il mantenimento della corsia, l’anti colpo di sonno, il monitoraggio dell’angolo cieco degli specchietti, la gestione automatica degli abbaglianti e il regolatore di velocità adattivo con funzione di frenata.

Peugeot 308, la prova "al buio" della berlina francese