Si chiamerà SPE e farà da base di partenza anche per le sportive firmate Audi e Lamborghini

Ormai siamo abituati alle contaminazioni tra marchi, soprattutto con Audi e Lamborghini che da tempo condividono tanto per dare vita rispettivamente ad R8 e Huracan. Se già questa cosa vi fa storcere il naso e gridare allo scandalo, forse vi conviene chiudere la pagina e non andare avanti, perché qui si parla di fatti ancora più “spinti”. Sembra infatti che dai piani alti del Gruppo Volkswagen abbiano chiesto a Porsche di sviluppare una nuova piattaforma dedicata ad auto sportive ed elettriche. Fin qui tutto normale. La cosa sconvolgente per i puristi, ma del tutto legittima in una logica di economie di scala, è che la piattaforma (denominata SPE) dovrà servire anche modelli marchiati Audi e Lamborghini. Apriti cielo!


Una per tutte


Il comunicato ufficiale non c’è ancora, ma da più parti si cita la conferma di un dirigente VW, anche se la notizia non sembra poi così assurda. Al di là dell’esempio Audi R8 – Lamborghini Huracan è naturale che un colosso come Volkswagen cerchi di massimizzare il profitto utilizzando una stessa piattaforma per modelli differenti, lasciando poi che siano i diversi ingegneri a inserire il DNA classico di ciascun marchio per differenziare un’auto dall’altra. Così, nonostante la condivisione della meccanica, le future sportive e supercar a 2 posti di Audi, Lamborghini e Porsche si differenzieranno una dall’altra grazie a forme e propulsori.


Dare forma ai sogni


Grazie alla nuova piattaforma SPE Lamborghini potrebbe dare vita alla futuristica Terzo Millennio, concept 100% elettrica presentata a novembre 2017, Audi avrebbe così la base per l’erede della R8 e-tron mentre Porsche potrebbe creare una sorella 100% elettrica per la 911. Per ora il limite è solo la fantasia. Di sicuro c’è che la corsa del Gruppo Volkswagen verso l’elettrificazione non si ferma e coinvolgerà in maniera massiccia anche i brand da sempre legati al concetto di prestazioni e sportività.

Lamborghini Terzo Millennio, l’hypercar nata domani

Foto di: Massimo Grassi