Il nuovo propulsore VC-Turbo e la guida autonoma ProPILOT caratterizzano la berlina del futuro secondo Infiniti

È stata presentata al NAIAS (North American International Auto Show) di Detroit la nuova Q Inspiration Concept, la berlina "evoluta" secondo Infiniti. La linea da tre volumi si fonde infatti con i tratti tipici delle coupé, slanciata, affilata e muscolosa allo stesso tempo. Le novità più importanti riguardano gli interni, sempre più minimalisti, l'adozione della guida autonoma ProPILOT e i nuovi propulsori VC-Turbo a rapporto di compressione variabile. La Casa aveva già pubblicato nei giorni scorsi dettagli della vettura, dal particolare del proiettore anteriore alla vista posteriore completa. Adesso si svela al pubblico completamente; con essa volta pagina anche il percorso stilistico della Casa, che nonostante le linee accattivanti delle proprie vetture non ha mai rappresentato una vera e propria alternativa alle rivali tedesche.

Il nuovo motore

Il VC-Turbo a quattro cilindri combina la potenza di un motore turbo a benzina con l'efficienza di un propulsore ibrido o diesel; regola il rapporto di compressione in base alle esigenze del pilota a beneficio di prestazioni, comfort e consumi, variando la potenza da erogare a seconda delle circostanze. Un propulsore completamente nuovo, che sicuramente troverà applicazione nei modelli futuri della casa giapponese.

Un co-pilota a disposizione

Tutte le case stanno presentando i loro sistemi di guida senza pilota. Il sistema ProPILOT di Infiniti non sostituisce completamente il guidatore durante le fasi di guida, ma prende il controllo solamente nelle situazioni più stressanti o monotone, quando si è bloccati nel traffico o si sta percorrendo noiose tratte autostradali. Il conducente può così affidarsi ad un secondo pilota, riprendendo il controllo della vettura in ogni momento o situazione. 

Fotogallery: Infiniti Q Inspiration Concept, benzina ad efficienza ibrida