Un primo bozzetto ufficiale mostra il nuovo frontale con fari a LED

La Skoda Fabia restyling che vedremo al prossimo Salone di Ginevra (8-18 marzo 2018) propone una serie di aggiornamenti destinati a prolungare la vita della piccola 5 porte ceca, in attesa della prossima generazione basata sulla piattaforma modulare MQB come Seat Ibiza e Volkswagen Polo. Pur senza utilizzare questo pianale più recente, la Fabia restyling punta su una serie di modifiche estetiche e di equipaggiamento che mettono al primo posto le luci a LED anteriori e posteriori. Foto ancora non ce ne sono, ma Skoda ne anticipa il look con un primo bozzetto ufficiale.


Fari a LED davanti e dietro


Quello che si può vedere nel primo disegno della Skoda Fabia restyling è un deciso allineamento verso i canoni stilistici dei più recenti modelli Skoda come Karoq e Kodiaq. In particolare spicca il frontale ridisegnato con la griglia di nuova forma incorniciata da inediti fari a LED; la stessa tecnologia a LED è riservata per la prima volta ai fari posteriori che però non ci vengono mostrati. Il resto delle linee laterali e della coda restano immutati.


Confermato il 1.0 TSI


Nessuna anticipazione invece sul fronte motorizzazioni e dotazioni della Skoda Fabia restyling, ma si può ipotizzare la conferma del motore 1.0 TSI. L’ormai datato 1.4 TDI dovrebbe essere invece sostituito da un’altra unità a gasolio, ma la cosa non è certa. Tutto nuovo sarà anche il sistema di infotainment con schermo touch e funzioni evolute.

Gallery: Skoda Fabia restyling, appuntamento a Ginevra