La data è stata rivelata in occasione del “Golf 8 Supplier Summit” tenutosi a Wolfsburg

La sua leadership di mercato in Europa viene messa in discussione, per la prima volta nella storia, dalla T-Roc, ma la Golf è sempre la Golf. Sì perché non solo il SUV compatto deve ancora dimostrare di saper convincere più clienti di “sua maestà”, ma Volkswagen non abbassa la guardia di un millimetro sullo storico cavallo di battaglia, come dimostrano gli 1,8 miliardi di euro investiti nella generazione numero 8 (nelle immagini: la nostra ricostruzione). Un’auto che noi ci siamo immaginati così e su cui, a Wolfsburg, sono in fase avanzata di lavori; così avanzata che l’80% dei fornitori sono già sotto contratto e, quindi, al lavoro.


Il cuore della produzione sarà ancora a Wolfsbrug


Numeri che sono emersi durante il “Golf 8 Supplier Summit”, alla presenza di 180 manager di Volkswagen e delle aziende dell’indotto, in cui si sono condivisi i punti fermi del piano che porterà all’inizio della produzione entro giugno del 2019. Sì perché industrializzare un’automobile non è mai impresa semplice, ma nel caso della Golf si complica ancora di più, perché l’ottava generazione verrà venduta su oltre 100 mercati in tutto il mondo e il sito produttivo più importante (ma non l’unico) sarà proprio quello di Wolfsburg, che è anche l’impianto automobilistico più grande d’Europa: pensate, ogni giorno, da qui, escono la bellezza di 2.000 Golf.


Un processo condiviso


Ma perché un colosso come Volkswagen organizza un summit con i propri fornitori? Come scritto sopra, l'industrializzazione di un'auto è, se possibile, più difficile ancora della progettazione di una buona auto in senso stretto. Gli standard qualitativi vanno garantiti su vasta scala, si devono mettere a punto procedure di approvvigionamento con margini di errore pari a zero e il tutto deve essere profittevole. I fornitori, o potenziali tali, sono dunque invitati a dare il proprio contributo anche in termini di idee e soluzioni tecniche e/o logistiche. Un "puzzle" difficilissimo, il cui responsabile ha un nome e un cognome: Karlheinz Hell, il capo delle serie compatte per il marchio, il cui compito è quello di coordinare tutti i dipartimenti. 

Volkswagen Golf, l'ottava è in arrivo

Foto di: Alessandro Vai