Look più sportivo grazie anche al motore 1.5 i-VTEC da 130 CV che abbiamo provato

Per le strade del mondo ne girano circa 7 milioni, oggi forse qualcosa meno. Ma la storia, che non ha raggiunto ancora la maggiore età, è costellata di buoni risultati, per le tre generazioni che negli anni - dal 2001 ad oggi - si sono susseguite. Pratica, agile e adatta all’uso urbano, la Honda Jazz è riuscita a farsi apprezzare per la sua versatilità, senza dover rinunciare allo spazio interno. Ed è su questa linea che si sviluppa anche la versione 2018, un cambio di pelle, per Jazz, che arriva accompagnato da un nuovo motore benzina 1.5 i-VTEC ancora più performante.


Com’è


Lunga 4 metri, la nuova Jazz adotta un serbatoio montato in posizione centrale per offrire una spaziosità interna ai vertici della categoria. La versatilità è assicurata dal sistema dei sedili magici, con varie configurazioni possibili: il volume del vano portabagagli è di 354 litri (VDA) con i sedili posteriori in uso e di 897 litri (VDA) con i sedili posteriori abbattuti. A prima vista si distingue chiaramente lo stile tipico della famiglia Honda, con la “solida mascherina anteriore”, la firma della casa. La linea è robusta e decisa, anche al posteriore, con i gruppi ottici angolari che ne accentuano il design aggressivo. Il nuovo allestimento Dynamic aggiunge una fessura anteriore più sottile al di sotto della griglia inferiore, oltre ad un diffusore a tripla aletta sul paraurti posteriore - entrambi rifiniti da una sportiva linea rossa -. L’allestimento Dynamic comprende inoltre gruppi ottici a LED, fendinebbia anteriori, minigonne laterali, uno spoiler posteriore e cerchi in lega da 185/55 R16 color nero lucido. Le ampie superfici vetrate consentono una buona visibilità accogliendo all’interno tanta luce. A bordo l’infotainment è garantito, come di rigore, dal sistema Honda Connect e, per quanto riguarda la sicurezza, l’equipaggiamento standard prevede controllo della velocità di crociera, sedili riscaldabili, gruppi ottici automatici e il sistema di frenata attiva in città (City-Brake Active System).


Come va


La piccola Jazz si muove con agilità grazie al benzina 1.5 i-VTEC, per intenderci lo stesso impiegato anche su HR-V. I 130 CV di potenza si fanno sentire tutti su questa piccola, agile e scattante, grazie anche alla scelta di componenti più leggeri per il motore e ad una ottimizzata forma del pistone. Grintosa nelle accelerate (da 0 a 100 km/h in 8,7 secondi), la piccola Jazz ha un’ottima tenuta di strada, grazie anche al telaio rigido e alle sospensioni più leggere che, abbinate ad un nuovo sistema di ammortizzatori, consentono di migliorare la qualità della corsa. Sicura e decisa anche la frenata, più brusca e improvvisa; la nuova Jazz è dotata di tanti dispositivi che semplificano la vita di un’automobilista in città, a partire dal sistema di frenata City-Brake Active System. Progettato per contribuire a evitare o a mitigare gli incidenti a basse velocità, questo sistema si avvale di una tecnologia radar che monitora il traffico davanti alla vettura azionando automaticamente i freni in caso di imminente rischio di collisione. Il sistema è progettato per operare a velocità inferiori a 32 km/h. In caso rilevi un rischio di collisione, il sistema aziona una prima frenata unitamente a un segnale visivo e acustico arrestando successivamente l’auto.


Curiosità


A bordo della Jazz 2018 è disponibile il pacchetto completo di tecnologie di sicurezza attiva ADAS (Advanced Driver Assist System), opzionale solo per la versione base. Il sistema comprende: allarme di collisione frontale, che rileva il rischio di collisione riconoscendo il veicolo che precede la vettura grazie ad una telecamera; sistema di riconoscimento della segnaletica stradale, per rilevare i cartelli quando la vettura avanza; limitatore intelligente di velocità che abbina l’impostazione regolabile della velocità al sistema di riconoscimento della segnaletica; avviso di cambio corsia che monitora la linea di demarcazione e il sistema di gestione automatica dei fari abbaglianti per accendere e spegnere automaticamente gli abbaglianti in base ai veicoli (auto, camion e moto), o biciclette, che precedono o sopraggiungono dalla direzione opposta a seconda della luminosità ambientale.


Quanto costa


La Jazz è in vendita nella versione Dynamic Connect ADAS a 18.300 euro mentre per la Dynamic Navi ADAS il prezzo è fissato a 18.950 euro (il pacchetto comprende il navigatore Garmin con sistema cd/mp3, la radio digitale Dab e l’antenna a pinna di squalo). È possibile scegliere il cambio automatico CVT ad un sovraprezzo di 1.350 euro.


Scheda


Motorizzazione provata: 1.5 i-VTEC M6
Quando arriva: già in commercio
Quanto costa: a partire da 18.300 euro
Quanti CV ha: 130 cv di potenza
Quanto consuma: 5,9 l/100 km
Quanta CO2 emette: 133 g/km CO2
0-100 km/h: 8,7 secondi

Honda Jazz, informazioni e foto ufficiali del restyling

Foto di: Adriano Tosi