Sono 4,74 milioni le unità vendute lo scorso anno, mentre l’utile cresce del 93%

È stato un 2017 a due facce quello di FCA: da una parte un’impennata record degli utili, cresciuti del 93% (3,51 miliardi di euro), dall’altra (come previsto) vendite piatte con 4,74 milioni di auto vendute, appena 20.000 in più rispetto al 2016. Senza considerare le joint venture invece i numeri scendono di poco con 4.423.000 di unità, circa 60.000 in meno rispetto allo scorso anno. Il 2017 si chiude comunque con grande soddisfazione da parte dei vertici e ora l’attenzione si sposta sul nuovo piano industriale atteso per il prossimo giugno.


In America si scende


In Nord America il Gruppo FCA ha fatto registrare il 7% in meno di vendite, passando da 2,58 milioni di unità del 2016 a 2,40 del 2017. Un calo che trova spiegazione nella riduzione dei volumi per le flotte, che nel 2017 hanno rappresentato il 19% delle vendite contro il 24% del 2016. Scendono anche la quota di mercato, ora all’11,7%, e i ricavi netti: circa 66 milioni contro i circa 69 del 2016. Un trend di mercato che, grazie al miliardo di euro di investimenti dedicati agli USA, già nel 2018 potrebbe ribaltarsi e portare il segno “+” su tutte le voci. Crescono invece le vendite in America Latina (LATAM), con +14% rispetto allo scorso anno e +29% per quanto riguarda i ricavi. A trainare le vendite ci hanno pensato le nuove Fiat Argo e Jeep Compass.


Europa in crescita


Cresce anche il mercato europeo (EMEA) con 1.365 milioni di vetture consegnate, +5% rispetto al 2016 e +4% di ricavi netti che toccano quota 22.700 milioni di euro. La quota di mercato raggiunge il 6,6% grazie soprattutto alla famiglia della Fiat Tipo e alle nuove Jeep Compass e Alfa Romeo Stelvio. Cala invece la quota relativa ai veicoli commerciali leggeri, ora all’11,4% con meno 20 punti base rispetto al 2016.


Maserati vola


Incredibile l’ascesa di Maserati che nel 2017 ha venduto più di 51.000 auto, in crescita del 22% rispetto alle 42.000 del 2016. Crescono di conseguenza anche i ricavi netti con un +17%, da 3.479 a 4.058 milioni di euro. Un successo che deve gran parte del merito al+131% di vendite della Maserati Levante, recentemente restylizzata e capace di compensare un lieve calo di consegne di Ghibli e Quattroporte.

Salone di Francoforte: Maserati Levante, ecco i nuovi allestimenti