In Corea del Sud è già prenotabile con due diverse batterie, da 39,2 kWh o 64 kWh

La Hyundai Kona che da pochi mesi è in vendita anche in Italia avrà presto in gamma una versione elettrica e questo era già stato anticipato al lancio dalla Casa coreana, ma quello che potrebbe sorprendere molti è il tempismo con cui la Kona Electric potrebbe debuttare già al prossimo Salone di Ginevra (8-18 marzo 2018). Interessante è anche sapere che la Kona elettrica avrà un motore da 204 CV, un’autonomia massima di quasi 390 km e dovrebbe arrivare in Europa a America nella seconda metà del 2018.


Due batterie per 240 o 390 km d'autonomia


La conferma ufficiale ancora non c’è, ma il fatto che siano stati appena diffusi i primi dati della Hyundai Kona Electric già ordinabile sul mercato sudcoreano lascia ben sperare per un imminente esordio della versione europea. La caratteristica più importante contenuta nelle schede tecniche della Kona EV è proprio la possibilità di scelta fra due batterie che promettono percorrenze elettriche rispettivamente di 240 e 390 km, almeno secondo i cicli di omologazione coreani simili a quelli USA.


39,2 o 64 kWh, a scelta


Scendendo nel dettaglio vediamo che la Kona elettrica di base, quella pensata soprattutto per le città coreane ha una batteria da 39,2 kWh e un’autonomia di 240 km, mentre quella che può superare i 390 km e affrontare quindi anche percorsi extraurbani ha una capacità di ben 64 kWh. Stando a questi primi dati il consumo dovrebbe quindi aggirarsi attorno ai 15 kWh/100 km. In Corea la Hyundai Kona Electric ha un prezzo base di 43 milioni di won (32.200 euro al cambio attuale), più del doppio doppio rispetto alla 1.6 T-GDI a benzina in versione base.

Hyundai Kona Electric, promette 390 km con un pieno

Foto di: Fabio Gemelli