Sulla berlina saranno basate altre sette varianti di carrozzeria. Cinque sono sicure, una è in forse e un’altra va scoperta

Lo show di presentazione della nuova Classe A era il suo momento e Gorden Wagener ha voluto goderselo fino in fondo. Ha risposto alle domande, si è lasciato intervistare e non ha negato una battuta a quanti gli chiedevano informazioni sulla Mercedes, il costruttore di cui è a capo dello stile, ma ha fatto “melina” sviando abilmente le risposte da un tema su cui in molti hanno battuto: quali saranno gli altri sette modelli basati sul telaio della Classe A? Wagener non ha risposto, o ha risposto solo in parte, dando comunque informazioni utili per completare il mosaico e ricostruire la gamma di auto compatte derivate dalla Classe A.


Il segreto sta nel telaio


Gli otto modelli saranno costruiti a partire dalla base meccanica a trazione anteriore o integrale MFA, un’evoluzione di quella per la Classe A odierna che la Mercedes è in grado di adattare facilmente per varie tipologie di carrozzeria. Wagener ha anticipato al sito internet australiano CarAdvice che fra queste però non ci sarà la Classe A Cabriolet, ritenuta poco attraente al pari della CLA a due porte e della CLA senza il tetto. Wagener è stato incalzato dal giornalista e ha risposto in maniera non ortodossa soltanto quando gli è stata proposta una Classe A Coupé, invitandolo ridendo a fare altre ipotesi. Il designer ha detto però che la Mercedes ha già abbastanza auto da sogno (a due porte o cabriolet) per pensare ad un’altra.


La Shooting Brake è in forse


Le varianti di carrozzeria mancanti nel puzzle sono una o due. Molto dipende infatti dalla CLA Shooting Brake, la famigliare sportiva che secondo alcune indiscrezioni potrebbe non essere riproposta. Siamo certi invece di vedere la berlina sportiva a quattro porte CLA, la monovolume Classe B, il crossover compatto GLA, il SUV più squadrato GLB e una berlina a quattro porte più classica e “rigorosa” della CLA. Insieme alla Classe A sono sei modelli. L’ultimo potrebbe essere un SUV o crossover, stando a quanto aveva preannunciato la responsabile del marketing Britta Seeger, secondo cui la Mercedes sta lavorando a modelli di questo genere non troppo costosi.

Nuova Mercedes Classe A, la rivoluzione nasce da dentro

Foto di: Fabio Gemelli