Ci ha pensato in California un editore appassionato di tecnologia e automobili

Mentre tutto il mondo discute di sicurezza stradale e mette sul banco degli imputati Tesla (per l’incidente mortale su cui si sta indagando) e Pokemon Go (visto che in molti ci giocano al volante provocando incidenti) c’è chi se n’è fregato e ha messo insieme le due cose. In pratica ha hackerato una Tesla Model S per giocare a Pokemon Go direttamente dal tablet di bordo, senza telefonino. E’ pericoloso lo stesso (se fatto in marcia), ma a Jeff - così si chiama chi ha avuto l’idea - sembra una notizia meravigliosa, che dovrebbe anzi far riflettere Elon Musk su quanto sia stato facile per lui entrare nel sistema.


Jeff, editore di un megazine d’intrattenimento online con base in California, non spiega come ci sia riuscito e anzi ammette di non aver concluso il lavoro alla perfezione, perché lo schermo della Tesla lascia fuori alcune porzioni di gioco e quindi qualche creaturina potrebbe sfuggire alla cattura. Tuttavia la provocazione ha colpito nel segno e sta regalando un’enorme popolarità all’ardito hacker. In Italia fortunatamente non si sono registrati gravi incidenti a causa del videogioco, ma ricordiamo - come ulteriore deterrente - che per chi sgarra ci sono multe molto salate.

Pokemon Go, una Tesla Model S hackerata per giocarci

Foto di: Eleonora Lilli