Nuovo frontale e nuove sospensioni per la cugina della Toyota GT86

A distanza di pochi mesi dal restyling della Toyota GT86 svelato al Salone di New York, anche la Subaru BRZ si concede un aggiornamento di metà carriera. L'altra giappo-coupé, lanciata nel 2012, guadagna un nuovo frontale con due prese d'aria inferiori più grandi, i fari anteriori con tecnologia LED diurna e dei fanali posteriore leggermente ridisegnati. Seppur senza stravolgimenti, questo facelift riesce a dare un look ancora più aggressivo alla BRZ.


Quindi ci sono le modifiche che contano per gli appassionati e sono quelle che non si vedono ma si dovrebbe sentire al volante. Sotto il cofano c'è sempre il Boxer di 2,0 litri potenziato però di 5 CV (in totale ora sono 205 CV) per 212 Nm di coppia massima. A livello telaistico, come sulla Toyota sono state aggiunte delle nuove barre stabilizzatrici ed è stata rivista la taratura delle sospensioni.


Anche per l'abitacolo le differenze con il vecchio modello sono minime. Il volante ha una nuova forma ed è nuovo anche lo schermo touchscreen dell'impianto di infotainment. Saranno sempre due gli allestimenti disponibili, così come le trasmissioni (manuale o automatica). Il prezzo non dovrebbe allontanarsi da quello odierno, e cioè di poco superiore ai 30.000 euro. La presentazione ufficiale della BRZ restyling avverrà a fine settembre in occasione del Salone di Parigi ed entro l'anno dovrebbe  partire la commercializzazione in tutt'Europa.

Subaru BRZ, è tempo di restyling