L'equipaggio italiano è primo sul traguardo di Mantova per la quinta volta consecutiva

La vittoria vera è stata di chi il GP Nuvolari l’ha voluto, ogni anno lo organizza e lo sta facendo crescere costantemente. E’ stata anche vera gioia per tutti quelli che amano le auto storiche: c’erano infatti più di 300 pezzi pregiati in rappresentanza di 50 marchi automobilistici e di 18 Paesi. Un trionfo di storia, di passione, di musica per gli amanti del sound del motore. Dietro a Vesco e Guerini e alla loro Fiat 508 Balilla del 1934, nella gara di regolarità, si è piazzata la coppia Margiotta - La Chiana a bordo della Volvo P120 del 1958. Sul terzo gradino del podio sono saliti Erejemovich - Llanos, protagonisti con la loro meravigliosa Aston Martin La Gran Carrera del 1933.


A mettere a punto la macchina organizzativa di questa corsa lunga oltre 1.000 km è Mantova Corse insieme ad ACI Mantova e al Museo Tazio Nuvolari; il suo prestigio è invece testimoniato dal nome dei sostenitori. Tre su tutti: Audi è main partner (oltre a essere protagonista con la Auto Union Type D del 1939 e con il reparto Audi Tradition), Eberhard & Co riveste invece il ruolo di Official Tiimekeeper (cronometrista) da 26 anni, quindi da quando è nata l’edizione moderna e Michelin Classic, che a Mantova ha lanciato la linea di pneumatici per auto storiche.

GP Nuvolari, Vesco e Guerini vincono su Fiat 508 Balilla

Foto di: Adriano Tosi