Le regole per chi va in macchina Oltremanica con Fido

Paese che vai, usanze e Codice della Strada che trovi. Lo sapete bene se ci avete letto nelle scorse settimane: le regole speciali valgono anche per il trasporto in auto del vostro cane. Per esservi ancora più d'aiuto e per farvi evitare spiacevoli discussioni con la Polizia locale e quindi multe, siamo andati ancora più a fondo a una questione che interessa chi ama il proprio Fido: viaggiare in macchina col vostro migliore amico in Gran Bretagna.


Cosa conoscere


1# Guida ufficiale. L'Ente Nazionale Britannico per il Turismo, VisitBritain, ha creato una guida ufficiale per tutti i viaggiatori Italiani che vengono in UK (Inghilterra, Scozia o Galles) con il proprio amico a quattro zampe. È costantemente aggiornata con le eventuali nuove disposizioni e/o limitazioni di legge: in futuro (sì, anche queste info, valide il 23 settembre 2016, invecchieranno), ecco il link.


2# Libertà. In passato non era possibile portare in vacanza il proprio cane nel Regno Unito a causa delle severe disposizioni di quarantena applicate. Queste norme sono state abolite nel 2000: la Gran Bretagna è diventata una destinazione popolare per chi vuole viaggiare con Fido. Con l'ulteriore allentamento delle regole in vigore dall'1 gennaio 2012, stare in compagnia del proprio cane nel Regno Unito è facile.


3# Cosa serve. Il cane, quando entra nel Regno Unito da un altro Paese europeo, deve avere: microchip o tattoo (il tatuaggio è valido solo se è stato fatto prima del 3 luglio 2011) con il numero di identificazione relativo; vaccinazione antirabbica (il microchip deve essere applicato prima della vaccinazione e bisogna attendere 21 giorni dalla data della vaccinazione prima di partire); passaporto (viene rilasciato dal veterinario); trattamento contro la tenia (somministrato da uno a cinque giorni prima di partire per la Gran Bretagna, ma non sarà necessario nel caso stiate arrivando da Finlandia, Irlanda, Malta o Norvegia).


4# Tempi. La tempistica per eseguire tutti i controlli prima del viaggio è cambiata passando dai sei mesi (in passato indispensabili per effettuare l'esame del sangue ed ottenere il permesso per l'ingresso nel paese) a soli 21 giorni (tempo che deve trascorrere tra la vaccinazione antirabbica e la data d'ingresso).


5# Questi no. Ci sono razze canine non ammesse: il divieto vale anche per cani dall'aspetto simile a quello delle razze in questione. Eccole: Pitbull Terrier, Tosa, Dogo Argentino Fila Brasileiro. Se il vostro animale domestico non ha questi requisiti per entrare nel paese, verrà messo in quarantena e vi saranno addebitate le spese relative.


Guidare con i cani nel Regno Unito


Il sito Driving with Dogs fornisce tutte le informazioni per chi viaggia in auto con il proprio cane: sono segnalati più di 400 percorsi raggiungibili nel raggio di 7 km da ogni uscita autostradale. In particolare, la campagna britannica merita di essere esplorata in lungo e in largo, soprattutto a piedi, in compagnia del vostro cane. D'altronde il Regno Unito è noto per la sua reputazione di nazione dog-friendly, con numerose organizzazioni dedicate a Fido: ben 8,5 milioni i cani sul suolo inglese.