Saranno tre gli allestimenti ordinabili, Classic, Comfort e Style. Per il momento è disponibile solo la versione ibrida da 141 CV

La Hyundai Ioniq arriverà in Italia dalle prossime settimane e si potrà ordinare negli allestimenti Classic, Comfort e Style, in vendita rispettivamente a 24.900 euro, 26.500 euro e 29.000 euro. L’unica versione al momento disponibile è quella ibrida, da 141 CV complessivi, che si abbina al cambio doppia frizione a 6 rapporti e vanta prestazioni di buon livello: la casa dichiara un’accelerazione 0-100 km/h in 10,8 secondi e una velocità massima di 185 km/h, per un consumo nel ciclo combinato pari a 3,3 l/100 km. Del progetto Ioniq fanno parte anche le versioni ibrida ricaricabile e elettrica, che arriveranno secondo quando dichiarato e febbraio 2017 e dicembre 2016.


La Ioniq Classic offre di serie le luci diurne a led, cerchi da 15 pollici, la connettività bluetooth e il sistema multimediale con schermo touch da 5 pollici. La Comfort, più cara di 1.600 euro, aggiunge i cerchi da 17 pollici, i fari anteriori bixeno, le luci posteriori a led, le bocchette posteriori, il sistema d’ingresso senza chiavi e il quadro strumenti digitale, mentre la Style integra alla dotazione la ricarica senza fili dello smartphone, un sistema multimediale più evoluto (con schermo da 8 pollici) e la tecnologia per monitorare gli angoli ciechi. In questo caso però il supplemento è di 5.000 euro rispetto alla Classic, che porta la Hyundai Ioniq nella stessa fascia di prezzo in cui si trova la Toyota Prius, in vendita da 29.250 euro. Un’altra sua avversaria, la Toyota Auris Hybrid, parte invece da 24.000 euro.


 

Hyundai Ioniq, all’inseguimento di Prius

Foto di: Nicola Desiderio