La casa inglese, senza vere novità, espone la monoposto elettrica per la Formula E e annuncia la XF Sportbrake

Jaguar non ha una nuova automobile da esporre al Salone di Parigi. Questo però non significa che la rassegna sia di transizione, visto che il Giaguaro annuncia un nuovo modello e porta all’esordio la monoposto riservata alla Formula E, la I-Type 1, che verrà utilizzata dalla scuderia Panasonic Jaguar Racing nella terza edizione del campionato per automobili elettriche, al via dal 9 ottobre 2016, che prevede una serie di novità alla parte tecnica e regolamentale: il sistema di frenata rigenerativa consentirà di ricavare fino a 150 kW (il massimo era di 100 kW), il peso complessivo delle monoposto sarà inferiore di 8 chili (da 888 a 880) e il giro più veloce in gara verrà ricompensato con 1 solo punto in classifica (anziché due).


La casa inglese annuncia nell’occasione di voler realizzare la variante station wagon della berlina XF, denominata Sportbrake, che riprenderà l’estetica della quattro porte e sarà disponibile con la trazione posteriore o integrale. Il messaggio arriva un po' a sorpresa, visto che Jaguar sembrava del tutto intenzionata a rinunciare alle famigliari: il responsabile dello stile, Ian Callum, riconosceva soltanto pochi mesi fa lo scarso successo delle wagon e affermava di considerarle non più essenziali. Al Salone di Parigi debutta poi il nuovo motore a gasolio della linea Ingenium, da 240 CV, montato sulla Land Rover Discovery ma atteso in futuro anche sui modelli del Giaguaro.

Jaguar al Salone di Parigi 2016