Torna la sigla del bloccaggio del differenziale posteriore, ora compreso nel Performance Pack

Per Alfa Romeo il Salone di Parigi 2016 non è solo il palcoscenico dove presentare la sua nuova Giulia Veloce, ma è anche l'occasione per un altro debutto importante, quello della Giulia Q2. Questa sigla, ben nota ai cultori della Casa del Biscione, campeggia sulla sinistra del cofano posteriore delle Alfa Romeo Giulia esposte a Parigi e dotate del Performance Pack, un pacchetto opzionale che include il differenziale autobloccante. Insomma, il logo Q2 della nuova Giulia non serve a distinguere la trazione posteriore dall'integrale Q4, come pareva in un primo momento.


Per avere il bloccaggio del differenziale posteriore - e quindi il logo Q2 in coda - i clienti dell'Alfa Romeo Giulia Super e Business Sport con cambio manuale devono spendere i 2.200 euro del Performance Pack che comprende anche le sospensioni attive. Lo stesso pacchetto costa invece 2.500 euro nella versione a cambio automatico delle Giulia Super e Business Sport Launch Edition che ha in più i paddle al volante in alluminio. In pratica i motori abbinabili all'autobloccante sono il 2.0 turbo benzina da 200 CV e tutti i 2.2 turbodiesel, da 150 e 180 CV.


Oltre allo stile della scritta Q2 diversa dal passato e graficamente pensata come una "Q al quadrato" fa specie vedere come l'accordo siglato fra FCA e gruppo Volkswagen per l'utilizzo dei marchi Q2 e Q4 non prevede un'esclusiva per le parti. Prepariamoci così a vedere coesistere su strada il SUV compatto Audi Q2, un'ipotetica futura Audi Q4 e le Alfa Romeo con gli stessi nomi riservati alle versioni a due ruote motrici con autobloccante e a trazione integrale.



Alfa Romeo Giulia Veloce | Salone di Parigi 2016




Al debutto una versione speciale di intonazione sportiva, che con il 2.2 litri a gasolio costa 50.500 euro.

Alfa Romeo al Salone di Parigi 2016