Dal sistema di infotelematica ai prezzi, le nostre risposte ai vostri dubbi

Non è certo la categoria della Ford Edge, quella che va per la maggiore in Italia (e in Europa): molto più venduti, infatti, sono i SUV di dimensioni compatte e medie. Detto questo, se il SUV grande ce l’hai già in casa, perché lo vendi in America, perché non provare a commercializzarlo anche nel Vecchio Continente? Detto, fatto. L’operazione, per Ford, riveste un’importanza più di immagine che di volumi di mercato. Serve a far capire agli automobilisti che certe auto - e in un certo modo - non le sanno fare solo i tedeschi. La Edge è infatti un concentrato di tecnologia dentro una carrozzeria che non si omologa ai canoni estetici dei SUV europei. Tutte tematiche, queste, che abbiamo analizzato a fondo con le prove di Giuliano, Adriano e Andrea, e che inevitabilmente hanno generato tantissime domande da parte vostra. Abbiamo selezionato le più interessanti e abbiamo dato risposta.

E’ tutta una questione di soldi

La maggior parte delle vostre domande e perplessità ruota tutta attorno alla questione economica: perché spendere circa 50.000 euro per una Ford, quando con la stessa cifra ci si può mettere in garage un’Audi, una BMW o una Mercedes. Domanda legittima che sicuramente si sono posti anche in Ford e la risposta è che innanzitutto la qualità e il livello tecnologico sono gli stessi. Secondo, la dotazione di serie della Edge è molto più ricca, a parità di prezzo. Sempre in tema di “budget”, c’è chi chiede se la Edge non possa rubare clienti alla Kuga: no, perché la Kuga è lunga 4,52 metri, mentre la Edge arriva a 4,81. E poi i prezzi: da 46.250 la Edge da 23.250 la Kuga.

Tecnologia e riconoscibilità

Tante domande le ha suscitate il sistema di “cancellazione” attiva dei rumori: non si tratta di comfort fittizio, come sospetta qualcuno, ma di miglioramento vero e tangibile del comfort acustico, perché il cervellone elettronico che gestisce il sistema annulla le sonorità più fastidiose per l’orecchio umano, migliorando la qualità della vita a bordo. Ancora tecnologia: ci avete chiesto perché la Edge non monti il Sync 3, ma “solo” il 2: il motivo non lo conosciamo, dipende da strategie commerciali Ford. Per ora, ad averlo sono Mondeo, S-Max, Galaxy e Mustang e nuova Kuga. Relativamente al blind test, qualcuno sostiene che un vero appassionato avrebbe subito riconosciuto di essere a bordo di una Ford: forse è vero, ma i nostri “tester per un giorno” erano volutamente dei non esperti di automobili, perché il giudizio doveva essere libero da condizionamenti. Ci interessava vedere, cioè, la percezione di qualità di persone “neutrali” al marchio.

Ford Edge, le risposte alle vostre domande [VIDEO]