Il Consiglio federale tedesco punta alla vendita esclusiva di elettriche e fuel cell

In Germania le vendite di automobili con motore a combustione interna, benzina e diesel, potrebbero essere vietate a partire dal 2030. Per ora è solo una proposta, una risoluzione approvata dal Bundesrat, il Consiglio federale tedesco, ma secondo Der Spiegel ha ricevuto l'appoggio di quasi tutti i partiti. Questo significa che entro quindici anni il più importante mercato europeo dell'automobile potrebbe essere riservato alla vendita di sole auto nuove a zero emissioni, siano esse elettriche o fuel cell a idrogeno.


Lo stesso Consiglio federale ha poi chiesto alla Commissione europea di adottare misure simili per limitare le vendite di auto tradizionali nei prossimi anni, sull'esempio di quanto già annunciato nei Paesi Bassi e in Norvegia. Lo scandalo delle emissioni Volkswagen inizia così a mostrare concretamente i suoi effetti sulle scelte politiche del Paese d'origine e con molta probabilità su tutta l'Europa, vista la forza della Germania sul fronte legislativo, normativo, tecnico e industriale. Prima dello stop definitivo alla vendita di vetture diesel e benzina è lecito comunque attendersi una tassazione sempre più favorevole nei confronti di auto elettriche e fuel cell.